Condividi
Seconda prova Maturità 2019 Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: traccia e svolgimento
Condividi su

Seconda prova Maturità 2019 Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: traccia e svolgimento

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 20 giugno

Maturità 2019: tutto sulla Seconda Prova per l’Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria, dalla struttura della traccia alle soluzioni delle simulazioni d’esame per esercitarsi in vista di domani!

Seconda prova Maturità 2019 Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: traccia e svolgimento

Seconda Prova Maturità 2019: tracce e news per l’Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria

Gli alunni dell’ultimo anno dell’Istituto Tecnico in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria, oggi si sono cimentati con la nuova Seconda Prova di Maturità 2019: una sfida inedita particolare per via della traccia multidisciplinare? Ansia e della preoccupazione, sono normali, ma basta ripassare con le soluzioni e le simulazioni messe a disposizione del Miur. Se avete ancora tanti dubbi, sappiate che per fortuna ci siamo noi ad aiutarvi nella preparazione della traccia di Seconda Prova 2019 di Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria, segnalandovi come prepararsi, com’è la struttura e come funzionano punteggi e griglia di valutazione.

istituto tecnico agraria maturità 2019 seconda prova traccia

Foto: Pixabay

Traccia Agraria, Agroalimentare e Agroindustria

Trovate la traccia qui:

Seconda Prova 2019 in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: materie esame Maturità

Il Miur ha stabilito che la Seconda Prova 2019 per l’Istituto Tecnico di Agraria, Agroalimentare e Agroindustria, considerando tutte e tre le articolazioni, avrà come oggetto le materie: per Gestione dell’Ambiente e del Territorio saranno Gestione Dell’Ambiente e Del Territorio e Produzioni Vegetali; per quanto riguarda l’articolazione Produzioni e Trasformazioni ecco Produzioni Vegetali Trasformazione Dei Prodotti; gli studenti dell’articolazione Viticoltura ed Enologia si cimenteranno in Enologia e Viticoltura e Difesa Della Vite.

Maturità 2019, Seconda Prova Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: struttura della nuova traccia

Secondo il regolamento del Miur la Seconda Prova dell’Istituto Tecnico di Agraria, Agroalimentare e Agroindustria alla nuova Maturità 2019 sarà così strutturata:

  • Prima parte: tutti i candidati dovranno svolgerla nella sua interezza. La prova prevede una delle seguenti tipologie per quanto riguarda tutte e tre le articolazioni :a) definizione, analisi ed elaborazione di un tema relativo al percorso tecnico/professionale anche sulla base di documenti tabelle e dati; b) individuazione e predisposizione delle fasi per la realizzazione di un prodotto o anche di un servizio; c) individuazione di modalità e tecniche di commercializzazione dei prodotti e dei servizi; d) risoluzione di problemi economico-estimativi con riferimento a casi pratici professionali inerenti il settore di indirizzo.
  • Seconda parte: saranno presenti quesiti tra cui scegliere a seconda delle indicazioni contenute nella traccia. In questa parte dell’esame avrete dunque la possibilità di tralasciare quelle domande che sembreranno più ostiche.

Seconda Prova Istituto Tecnico in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria Multidisciplinare

Per la traccia dell’unico indirizzo dell’Istituto Tecnico in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria la scelta ricadrà sulle due materie prima citate e sarà chiesto allo studente di concentrarsi su attività di situazioni operative professionali in ambito edilizio e territoriale (competenze progettuali, topografiche, estimative, geologiche e cartografiche a seconda dell’opzione o articolazione). Il Miur inoltre non dà indicazioni circa la possibilità di una traccia mista.

Seconda Prova Istituto Tecnico in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: indicazioni generali e punteggio

In generale, la Seconda Prova per l’Istituto Tecnico Agraria, Agroalimentare e Agroindustria durerà dalle sei alle otto ore. Lo scopo è quello di verificare le seguenti capacità dei maturandi.

Produzioni Vegetali:

  • Identificare e descrivere le caratteristiche significative dei contesti ambientali.
  • Organizzare attività produttive ecocompatibili.
  • Gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e assicurando tracciabilità e sicurezza.
  • Interpretare e applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali relative alle attività agricole integrate.
  • Identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti.
  • Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali.
  • Analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio

Trasformazione dei Prodotti:

  • Gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e assicurando tracciabilità e sicurezza.
  • Interpretare ed applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali relative alle attività agricole integrate.
  • Realizzare attività promozionali per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari collegati alle caratteristiche territoriali, nonché della qualità dell’ambiente.
  • Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali.
  • Analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio.

Gestione dell’Ambiente e del Territorio:

  • Identificare e descrivere le caratteristiche significative dei contesti ambientali.
  • Organizzare attività produttive ecocompatibili.
  • Gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e assicurando tracciabilità e sicurezza.
  • Interpretare e applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali, relative alle attività agricole integrate.
  • Realizzare attività promozionali per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari collegati alle caratteristiche territoriali, nonché della qualità dell’ambiente.

Enologia:

  • Gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e assicurando tracciabilità e sicurezza.
  • Interpretare ed applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali, relative alle attività agricole integrate.
  • Realizzare attività promozionali per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari collegati alle caratteristiche territoriali, nonché della qualità dell’ambiente.
  • Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali.
  • Analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio.

Viticoltura e Difesa Della Vite:

  • Identificare e descrivere le caratteristiche significative dei contesti ambientali.
  • Organizzare attività produttive ecocompatibili.
  • Gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti assicurando tracciabilità e sicurezza.
  • Interpretare e applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali, relative alle attività agricole integrate.
  • Identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti.
  • Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali.
  • Analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio.

Griglia di valutazione Seconda Prova Istituto in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria

Nella correzione della Seconda Prova di Maturità, i professori avranno a disposizione una griglia di valutazione che servirà per assegnare il punteggio in alcune categorie, e che è uguale per le tre articolazioni:

  • Padronanza delle conoscenze relative ai nuclei fondanti della/e disciplina/e caratterizzante/i l’indirizzo di studi: 5
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie utilizzate nella loro risoluzione: 8
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici: 4
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3

Esercitazioni Seconda Prova 2019 Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: le simulazioni del Miur

Se non volete arrivare impreparati alla Seconda Prova è bene che proviate a esercitarvi allo scopo di interiorizzare come saranno strutturate le tracce e quali saranno gli elementi in gioco, così da non trovare brutte sorprese. Per fortuna il Miur ha preparato delle simulazioni per aiutare i maturandi a capire come sono fatte le tracce, in modo da sapere bene come risolverle il giorno dell’esame. Ecco i link alle prove simulate ufficiali:

Foto Copertina: Pixabay

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Seconda Prova Maturità Maturità