Condividi
Traccia Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali Seconda Prova Maturità 2019
Condividi su

Traccia Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali Seconda Prova Maturità 2019

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 20 giugno

Maturità 2019, cosa sapere sulla Seconda Prova per l’Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali: struttura della traccia, come viene valutata e simulazioni d’esame per esercitarsi.

Traccia Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali Seconda Prova Maturità 2019

Seconda Prova Maturità 2019: tracce dell’Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali

Chi frequenta l’Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali ha affrontato oggi la Seconda Prova di Maturità 2019! Una sfida bella tosta quella con una traccia differente per ogni materia d’indirizzo scelta dal Miur e poi la grande novità dell’anno, cioé la traccia multidisciplinare. Per fortuna ecco tutto quello che vi serve sapere sulla traccia di Seconda Prova 2019 di Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali.

maturità 2019 istituto professionale produzioni industriali e artigianali seconda prova

Foto: Pexels

Seconda Prova 2019 in Produzioni Industriali e Artigianali: materie esame Maturità

Il Miur ha stabilito che la Seconda Prova 2019 per l’Istituto Professionale di Produzioni Industriali e Artigianali, considerando le articolazioni e opzioni, avrà come oggetto le materie.

  • Articolazione Industria: Tecniche di produzione e di organizzazione e Tecniche di Gestione e Conduzione Macchine e impianti
  • Articolazione Industria – Opzione Arredi e forniture di interni: Tecniche Di Produzione e Di Organizzazione
  • Opzione – Coltivazione e lavorazione dei Materiali Lapidei: Progettazione e realizzazione del Prodotto e Tecniche di Produzione
  • Articolazione Industria – Opzione Produzione Audiovisivi: Linguaggi e Tecniche della Progettazione e Comunicazione Audiovisiva
  • Articolazione Industria – Opzione Fotografia: Progettazione e realizzazione del Prodotto
  • Articolazione Industria – Curvatura Chimico e Biologico: Tecniche di produzione e di organizzazione e Tecniche di Gestione e Conduzione Macchine e impianti
  • Articolazione Industria – Curvatura Ceramica: Progettazione e realizzazione del Prodotto
  • Articolazione Industria – Curvatura Grafica: Tecniche Di Produzione e Di Organizzazione e Tecnologie Applicate dei Materiali e dei Processi Produttivi
  • Articolazione Industria – Curvatura Tecnico del Mare: Tecniche di produzione e di organizzazione e Tecniche di Gestione e Conduzione Macchine e impianti
  • Articolazione Artigianato – Opzione Produzioni Tessili Sartoriali: Laboratorio Tecnico ed Esercitazioni TessiliAbbigliamento e Progettazione Tessile Abbigliamento Moda Costume

Maturità 2019, Seconda Prova Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali: struttura della nuova traccia

Secondo il regolamento del Miur la Seconda Prova dell’Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali alla nuova Maturità 2019 sarà così strutturata:

Prima parte: tutti i candidati dovranno svolgerla nella sua interezza. La prova prevede una delle seguenti tipologie per quanto riguarda le differenti articolazioni – opzioni – curvare

Ceramica:

a) analisi e problemi tecnici relativi alle materie prime, ai materiali e ai dispositivi del settore di riferimento;
b) diagnosi nella predisposizione, conduzione e mantenimento in efficienza di macchine, impianti e attrezzature;
c) organizzazione dei servizi tecnici nel rispetto delle normative sulla sicurezza personale e ambientale;
d) individuazione e predisposizione delle fasi per la realizzazione di un prodotto artigianale o industriale;
e) individuazione di modalità e tecniche di commercializzazione dei prodotti o anche dei servizi.

Arredi e forniture d’interni:

a) ideazione e progettazione di un mobile o complemento di arredo;
b)progettazione esecutiva di un prodotto e nell’analisi e organizzazione dei processi tecnologici di produzione;
c) realizzazione in laboratorio di un componente o di un modello.

Coltivazione e lavorazione dei materiali lapidei

Individuazione e predisposizione delle fasi per la realizzazione di un prodotto in materiale lapideo e richiede al candidato attività di analisi e scelta del materiale, e decisioni sul processo produttivo, a livello artigianale e/o industriale, per giungere alla realizzazione del prodotto finito.

Produzioni audiovisivi:

Progettazione di un prodotto audiovisivo.

Fotografia:

Attività di analisi, scelta, decisione sull’ideazione e sulla progettazione attraverso l’elaborazione di materiali fotografici e la scelta dei mezzi tecnici più adeguati.

Grafica:

a) realizzazione di un elaborato che descriva e analizzi le caratteristiche dei materiali, il processo di lavorazione, le soluzioni tecniche scelte, i costi e la sostenibilità ambientale, per la produzione del progetto/prodotto richiesto;
b) realizzazione di un elaborato che descriva e analizzi le caratteristiche tecniche e funzionali di un impianto e/o di una macchina per la produzione di manufatti grafici;
c) scelta, analisi e descrizione del processo tecnologico e delle specifiche fasi di lavorazione, atte all’ottenimento del progetto/prodotto richiesto.

Industria:

a) analisi e problemi tecnici relativi alle materie prime, ai materiali e ai dispositivi del settore di riferimento;
b) diagnosi nella predisposizione, conduzione e mantenimento in efficienza di macchine, impianti e attrezzature;
c) organizzazione dei servizi tecnici nel rispetto delle normative sulla sicurezza personale e ambientale;
d) individuazione e predisposizione delle fasi per la realizzazione di un prodotto artigianale o industriale.

Tecnico del mare – Chimico biologico:

Presentazione di un processo produttivo o di un prodotto / o di mezzi e procedure

Produzioni tessili-sartoriali:

Prova scritto-grafica su casi pratici di progettazione di un prodotto moda.

Seconda parte: saranno presenti quesiti tra cui scegliere a seconda delle indicazioni contenute nella traccia. In questa parte dell’esame avrete dunque la possibilità di tralasciare quelle domande che sembreranno più ostiche.

Seconda Prova Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali Multidisciplinare

Per la traccia dell’unico indirizzo dell’Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali la scelta ricadrà sulle materie prima citate e sarà chiesto allo studente di concentrarsi su situazioni operative, professionalmente rilevanti, nell’ambito della filiera artigianale o industriale di interesse e richiede al candidato attività di analisi, scelta, decisione sullo svolgimento dei processi produttivi e dei servizi. Il Miur inoltre non dà indicazioni circa la possibilità di una traccia mista.

Seconda Prova Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali: indicazioni generali e punteggio

In generale, la Seconda Prova per l’Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali durerà dalle sei alle otto ore. Lo scopo è quello di verificare le seguenti capacità dei maturandi.

Tecniche Di Produzione e Di Organizzazione:

• Elaborare un progetto pertinente e coerente con i dati forniti dalla traccia.
• Individuare e organizzare i processi di produzione in rapporto ai materiali e alle tecnologie specifiche.
• Comunicare con proprietà di linguaggio ed efficacia il proprio pensiero concettuale e progettuale.
• Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali.
• Interpretare i dati di contesto e realizzare gli elaborati ricercando soluzioni personali e originali.

Tecniche di Gestione e Conduzione Macchine e impianti:

• Individuare impianti, strumenti e procedure coerenti con gli obiettivi di produzione.
• Intervenire nella gestione e conduzione di macchine e impianti anche in riferimento alla normativa sulla sicurezza, alla compatibilità ambientale e al risparmio energetico.
• Intervenire nella gestione della produzione.
• Applicare i sistemi di controllo per garantire la qualità del processo e del prodotto

Progettazione e realizzazione del Prodotto e Tecniche di Produzione:

• Selezionare e gestire i processi di produzione in rapporto ai materiali e alle tecnologie specifiche.
• Padroneggiare tecniche di lavorazione e adeguati strumenti gestionali nella elaborazione della proposta progettuale.
• Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali.
• Utilizzare adeguatamente gli strumenti informatici e i software di settore.

Linguaggi e Tecniche della Progettazione e Comunicazione Audiovisiva:

• Elaborare un progetto audiovisivo coerente con i dati forniti dalla traccia.
• Ipotizzare un progetto di regia definendo le inquadrature in ordine narrativo attraverso elaborati di pre-visualizzazione.
• Selezionare e motivare l’uso delle attrezzature e delle tecnologie di ripresa sonora e
visiva in relazione alle finalità espressive.
• Utilizzare riferimenti culturali e formali pertinenti al progetto.
• Riconoscere e descrivere gli aspetti originali di un prodotto cinematografico, televisivo, web e dei nuovi canali di comunicazione, nel contesto storico di riferimento.
• Ideare e progettare un film di fiction, o un documentario, o un programma televisivo sulla base di una sceneggiatura.

Laboratorio Tecnico ed Esercitazioni TessiliAbbigliamento:

Individuare e descrivere le caratteristiche delle materie prime e dei tessuti.
• Selezionare i materiali in funzione delle tipologie e della qualità dei prodotti.
• Individuare e descrivere i cicli di lavorazione di un capo di abbigliamento.
• Applicare le regole di modellistica e sviluppo taglie per la costruzione dei cartamodelli.
• Individuare le operazioni di controllo qualità relative ai prodotti proposti.

Progettazione Tessile Abbigliamento Moda Costume:

• Tradurre le indicazioni di tendenza e target, riassumendole in un mood.
• Ideare e progettare prodotti moda personalizzando la presentazione delle proprie idee progettuali, utilizzando le corrette tecniche di rappresentazione grafica e corredando il tutto con indicazioni di varianti e note tecniche.
• Utilizzare differenti tecniche di rappresentazione grafica per realizzare schizzi progettuali, figurini e disegni à plat.
• Decodificare in chiave modellistica la propria idea progettuale esprimendola tramite un disegno à plat che rispetti i segni convenzionali della modellistica.
• Scegliere i materiali e i processi di lavorazione in funzione delle tipologie di prodotti e degli indicatori di qualità.
• Individuare i diversi movimenti stilistici dando loro la giusta collocazione storica.
• Utilizzare sistemi CAD per la progettazione di prodotti grafici (nel caso di utilizzo di sistemi CAD).

Griglia di valutazione Seconda Prova Istituto Professionale Produzioni Industriali e Artigianali

Nella correzione della Seconda Prova di Maturità, i professori avranno a disposizione una griglia di valutazione che servirà per assegnare il punteggio in alcune categorie, e che è uguale per le tre articolazioni:

Produzione Audiovisivi:

  • Correttezza dell’iter progettuale: 5
  • Pertinenza e coerenza con la traccia: 4
  • Coerenza delle scelte di regia con i contenuti narrativi: 4
  • Correttezza del linguaggio tecnico specifico audiovisivo: 3
  • Padronanza nella scelta delle tecniche e delle tecnologie in funzione delle finalità espressive: 4

Ceramica:

  • Padronanza delle conoscenze disciplinari relative ai nuclei fondanti della disciplina: 6
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie utilizzate nella loro risoluzione: 7
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici e/o tecnico-grafici prodotti: 4
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3

Arredi e forniture di interni:

  • Padronanza delle conoscenze disciplinari relative ai nuclei fondanti della disciplina: 5
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie utilizzate nella loro risoluzione: 8
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici e/o tecnico-grafici prodotti: 4
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3

Coltivazione e lavorazione dei Materiali Lapidei:

  • Padronanza dell’iter progettuale, degli strumenti e dei processi produttivi: 6
  • Pertinenza e coerenza con la traccia assegnata: 5
  • Autonomia e originalità della proposta progettuale e degli elaborati: 5
  • Chiarezza nell’esposizione e nell’illustrazione della proposta progettuale: 4

Fotografia:

  • Correttezza dell’iter progettuale: 5
  • Coerenza con la traccia: 5
  • Padronanza degli strumenti e delle tecniche: 3
  • Originalità della proposta progettuale: 3
  • Efficacia comunicativa: 4

Grafica:

  • Capacità di analisi, interpretazione e argomentazione: 5
  • Correttezza nell’applicazione di tecniche e procedure: 5
  • Corretta elaborazione dei calcoli nella formulazione del preventivo di spesa: 5
  • Competenze linguistiche, coerenza espositiva e utilizzo appropriato del linguaggio specialistico: 3
  • Ordine e organizzazione dei contenuti grafici e/o scrittografici: 2

Produzioni Tessili Sartoriali:

  • Padronanza dei contenuti disciplinari: 3
  • Corretta definizione del ciclo di lavorazione del prodotto proposto: 4
  • Corretta formulazione delle ipotesi di base, necessari allo svolgimento del progetto: 3
  • Corretta realizzazione dei cartamodelli: 4
  • Qualità della presentazione del progetto (precisione, ordine, correttezza tecnica, padronanza della preciso, ordinato e tecnicamente corretto, padronanza nell’uso della terminologia e degli appropriati segni convenzionali: 3
  • Capacità logiche di rielaborazione e collegamento pluridisciplinare: 3

Tecnico del Mare:

  • Padronanza delle conoscenze disciplinari relative ai nuclei fondanti della disciplina: 6
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie utilizzate nella loro risoluzione: 7
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici e/o tecnico-grafici prodotti: 4
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3

Esercitazioni Seconda Prova 2019 Produzioni Industriali e Artigianali: le simulazioni del Miur

Se non volete arrivare impreparati alla Seconda Prova è bene che proviate a esercitarvi allo scopo di interiorizzare come saranno strutturate le tracce e quali saranno gli elementi in gioco, così da non trovare brutte sorprese. Per fortuna il Miur ha preparato delle simulazioni per aiutare i maturandi a capire come sono fatte le tracce, in modo da sapere bene come risolverle il giorno dell’esame. Ecco i link alle prove simulate ufficiali:

  • Simulazioni Seconda Prova 2019 Produzioni Industriali e Artigianali
  • Simulazioni Seconda Prova 2019 Produzioni Industriali e Artigianali – Esempio 2
  • Simulazioni Seconda Prova 2019 Produzioni Industriali e Artigianali – Articolazione Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie – Odontotecnico 
  • Simulazioni Seconda Prova 2019 Produzioni Industriali e Artigianali – Articolazione Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie – Odontotecnico Esempio 2
  • Simulazioni Seconda Prova 2019 Produzioni Industriali e Artigianali – Articolazione Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie – Ottico
  • Simulazioni Seconda Prova 2019 Produzioni Industriali e Artigianali – Articolazione Arti Ausiliarie delle Professioni Sanitarie – OtticoEsempio 2

Foto Copertina: Pixabay

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Seconda Prova Maturità Maturità