Condividi
Test Medicina 2019, boom di irregolarità, scatta il ricorso: motivi e cosa sapere
Condividi su

Test Medicina 2019, boom di irregolarità, scatta il ricorso: motivi e cosa sapere

Di Selena
pubblicato il 04 settembre

Quest’anno pare che il boom di irregolarità al Test Medicina 2019 sia stato pazzesco: ecco le segnalazioni di Consulcesi e cosa fare per il ricorso.

Test Medicina 2019, boom di irregolarità, scatta il ricorso: motivi e cosa sapere

Test ingresso Medicina 2019: irregolarità e ricorsi, i dati di Consulcesi

Si è svolto ieri il Test Medicina 2019 e, come sempre, le irregolarità segnalate sono state tantissime. Gli aspiranti medici si sono ritrovati a dover fronteggiare una serie di domande che, soprattutto per quanto riguarda la parte di cultura generale, sono sembrate particolarmente difficili agli studenti. Secondo quanto riportato da Consulcesi, quest’anno le irregolarità sono state tantissime, con casi eclatanti come quello di Roma, alla Sapienza, dove sono dovute intervenire le forze dell’ordine perché svariati studenti avevano dei documenti falsi e 60 candidati sono stati spostati in un’altra aula senza motivo. Vediamo allora quali sono state le irregolarità più segnalate dagli studenti nel Test Medicina 2019 e cosa fare se, anche voi, avete assistito a qualcosa di scorretto.

Volete fare un check delle risposte? Trovate le soluzioni qui

Se invece avete notato una irregolarità ecco cosa bisogna fare

irregolarità-test-medicina-2019-ricorso (2)

Irregolarità Test Medicina 2019: le più frequenti segnalate da Consulcesi

Consulcesi, network legale leader nella tutela dei medici e di chi aspira a diventarlo, ha segnalato diverse irregolarità per il test ingresso di Medicina 2019-2020 che sono state raccolte sul portale www.numerochiuso.info. Oltre a casi eclatanti come alla Sapienza, dove appunto degli studenti avevano dei documenti falsi, a Firenze un ragazzo affetto da un rara patologia non ha visto riconoscersi i suoi diritti da parte della commissione dovendo sostenere il test come tutti gli altri. A L’Aquila alcuni ragazzi hanno dovuto chiamare i Carabinieri perché si sono resi conto che alcuni candidati stavano copiando, oppure a Palermo e Pavia si è puntato il dito contro la domanda del MIUR su Leonardo Da Vinci quando invece avevano assicurato che il questionario avrebbe riguardato solo il periodo storico del ‘900.  La conferma di questo boom di irregolarità arriva anche da Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi che ha spiegato come fosse ovvia la presenza di alcuni errori e tentativi di “copiatura”, ma non nelle proporzioni epiche in cui invece sono state registrate quest’anno. Pare così che 8 candidati su 10 siano pronti a fare ricorso.

(Fonte Immagini Pixabay)

 

 

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Test d'Ingresso Test d'Ingresso