Condividi
Facoltà alternative a Medicina: Farmacia
Condividi su

Facoltà alternative a Medicina: Farmacia

Di Selena
pubblicato il 30 agosto

Se non riuscite a passare il Test Ingresso 2017 di Medicina e Chirurgia potete scegliere una facoltà alternativa come Farmacia.

Facoltà alternative a Medicina: Farmacia

Cosa fare se non passi il Test di Medicina 2017? Farmacia

Mettiamo, nella peggiore delle ipotesi, che tu non riesca a superare il  test d’ingresso e quindi ad entrare a Medicina. Il tuo sogno di diventare medico va quindi momentaneamente abbandonato, almeno fino all’anno prossimo quando potrai eventualmente riprovare. Se, quindi, davanti al risultato del Test Medicina 2017 ti rendi conto di non aver ottenuto il punteggio minimo per entrare nella graduatoria nazionale bisogna mettersi con l’anima in pace e pensare a una facoltà alternativa a Medicina.
Una delle facoltà più sensate a cui iscriversi è quella di Farmacia. Ti conviene sceglierla per tre motivi:

  • Primo: se pensi che possa essere un piano B in grado di soddisfarti (nel caso non dovessi farcela anche l’anno prossimo, potrebbe essere una strada alternativa?)
  • Secondo: gli esami in comune potrebbero darti un vantaggio e ti consentirebbero di non “buttare un anno intero”
  • Terzo: le materie in comune potrebbero darti una spinta in più e l’anno prossimo superare il Test di Medicina 2017 potrebbe essere più facile!

Se vuoi sapere tutto sulle facoltà alternative a Medicina leggi:

facoltà-alternative-medicina-farmacia(2)

Facoltà alternativa a Medicina e Chirurgia: le informazioni da sapere su Farmacia

La facoltà di Farmacia, qualora non riusciste a superare il Test Ingresso 2017 di Medicina e Chirurgia è quindi una valida alternativa. Dura cinque anni e, nei primi, vi specializzerete su tutte quelle particolarità chimiche, fisiche, biologiche e matematiche che sono poi le basi del mestiere del farmacista. Negli anni successivi, specialmente nel biennio finale di Farmacia, si studiano invece materie molto più specifiche, come farmacologia e fisiologia.

Facoltà di Farmacia: materie in comune con Medicina

Come vi abbiamo detto, la facoltà di Farmacia è una buona alternativa a Medicina e Chirurgia se non riuscite a passare il Test d’Ingresso 2017. Qui, troverete infatti diverse materie e corsi di studio praticamente identiche a Medicina e quindi vi potrebbero fare molto comodo se avete intenzione di riprovare il Test Medicina nel 2018. Vediamo quali sono:

  • matematica
  • fisica
  • chimica

Esami in comune con Medicina: quali esami di Farmacia si possono convalidare e come funziona l’articolo 6

Supponiamo, quindi, che l’anno prossimo riusciate a superare il test d’ammissione alla laurea di Medicina, per fortuna l’anno  in cui avete studiato Farmacia non è completamente da buttare. Ci sono infatti degli esami di Farmacia del primo anno che sono in comune con Medicina e che, passando da un’università all’altra, si possono convalidare. Nello specifico si parla di queste materie:

  • Fisica
  • Statistica
  • Chimica
  • Biochimica propedeutica
  • Anatomia Umana Normale

La convalida degli esami nel passaggio da una facoltà come Farmacia a Medicina, è però regolamentata dall’articolo 6 del R.D. 1269/38 in cui si legge anche qualcosa in più ossia che: “gli studenti, in aggiunta agli insegnamenti previsti per il proprio corso di laurea, possono iscriversi, per ciascun anno accademico, al massimo a due insegnamenti di altri Corsi di studio di pari livello e di medesimo ordinamento”.

Bisogna quindi fare attenzione e prima di seguire i corsi e studiare per i due esami a scelta tra quelli compatibili informarsi presso la segreteria didattica perchè ogni facoltà può decidere di applicare l’articolo 6 in modo autonomo.

Farmacia, alternativa a Medicina: gli sbocchi professionali

Mettiamo caso però che il corso di laurea in Farmacia cominci a piacervi o che, inaspettatamente, siate bravissimi in questa università. A quel punto potreste anche pensare di continuare a studiare Farmacia, anche perchè gli sbocchi professionali sono abbastanza univochi, ma la richiesta di questa figura è in continua crescita. Conseguendo la laurea in Farmacia infatti si diventa farmacisti: ci si occupa della vendita del prodotto, ma bisogna sapere la sua composizione di base, bisogna saper controllare i medicinali e prepararli.

Se Farmacia non fa per te e vuoi a tutti i costi frequentare Medicina potresti essere interessato a leggere qui:

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Test d'Ingresso Test d'Ingresso