Condividi
Tema svolto su Halloween in Italia: come si festeggia oggi
Condividi su

Tema svolto su Halloween in Italia: come si festeggia oggi

Di Giulio Romano
pubblicato il 16 ottobre

Avete paura che i vostri prof. come scherzetto di Halloween vi facciano scrivere un tema su questa festa? Ecco per voi una traccia svolta sul significato della notte dei morti viventi.

Tema svolto su Halloween in Italia: come si festeggia oggi

Tema sulla festa di Halloween: traccia svolta

Con l’avvicinarsi del 31 ottobre anche i prof. a scuola potrebbero venire trascinati dall’atmosfera di Halloween 2018 e farvi rabbrividire chiedendovi di scrivere un tema su questa festa e sul suo significato. Questa traccia vi spaventa più di uno zombie e non sapete come fare un tema su Halloween? Ci pensiamo noi di ScuolaZoo a farvi vincere la paura dell’insufficienza. In questo articolo trovate un esempio di traccia svolta di un tema sulla festa di Halloween e sul suo significato con la relativa scaletta.

Devi fare un tema su Halloween, magari in inglese? Ispirati alle tracce svolte da noi per scriverlo:

Come si scrive un tema? Leggi la nostra guida allo svolgimento con tutte le indicazioni per scrivere un testo:

Tema su Halloween: scaletta

Se i vostri prof. vi assegnano una traccia sul significato di Halloween e come si festeggia, prima di iniziare a scrivere ricordatevi di ordinare le idee facendo la scaletta per lo svolgimento del tema. Qui trovate un esempio di scaletta per un tema su Halloween:

  • Introduzione: anche se vi può sembrare impossibile, non tutti sanno cosa è Halloween; iniziate il vostro tema facendo un piccolo accenno alle origini di questa festa e perché cade proprio il 31 ottobre.
  • Svolgimento: dopo aver spiegato cosa è Halloween è arrivato il momento di parlare del significato di questa festa e di come viene celebrata nel mondo, in particolare in Europa ed in America.
  • Conclusione: alla fine del vostro tema sulla festa di Halloween, ricapitolate in poche righe le considerazioni che avete tratto su come le varie società vivano la notte del 31 ottobre

Tema svolto su Halloween: introduzione

Halloween è una festa che affonda le sue radici nel mito e in epoche remote. Essa ha infatti origini celtiche (veniva allora nominata “Samhain”) ed era la festività di fine anno: secondo la tradizione popolare gaelica, solo per quella notte, il mondo dei vivi e quello dei morti si avvicinavano, annullando le barriere esistenti e permettendo ai defunti ed agli spiriti di camminare tra i vivi.

Traccia sul significato di Halloween: svolgimento

Da lì è nata l’usanza di travestirsi, così da spaventare gli spiriti maligni, rendendosi a loro irriconoscibili: tale tradizione è stata tramandata nel tempo, così da essere ancora utilizzata oggi, dai giovani e dai meno giovani, per festeggiare questa festa in modalità oramai laica. Anche diverse tradizioni di Halloween pare abbiano antiche origini.
Le zucche, in parte dalla leggenda di jack o lantern, in parte per spaventare i morti, in parte (soprattutto in realtà) in luogo delle rape che venivano precedentemente intagliate ed illuminate e che simboleggiavano le anime del purgatorio irrequiete, vengono ancora oggi intagliate ed illuminate, come a far sopravvivere questa tradizione popolare (di origine americana, luogo in cui i coloni nativi cominciarono ad intagliare l’ortaggio arancione avendone grossa disponibilità).
Per quanto riguarda i falò, essi venivano accesi come tributo alle divinità delle messi (come buon augurio e ringraziamento per i raccolti, in quanto secondo il calendario gaelico l’anno finiva con l’estate), ma anche come antichi riti contro gli spiriti maligni, per evitare un loro avvicinamento. Ancora oggi, in Italia anche, in alcuni paesi di campagna esiste questa usanza secondo cui quella notte davanti la casa di ogni contadino viene appiccata una pira: viene chiamata la notte del “fucacost” (fuoco fianco a fianco).
La tradizione di andare porta a porta (in America canticchiando la filastrocca “trick or treat”) pare avere anche qui origini molto antiche ed umili: pare infatti che in passato i primi Cristiani vagabondassero per i villaggi chiedendo un dolce chiamato “pane d’anima”; più dolci ricevevano e maggiori erano le preghiere rivolte ai defunti del donatore. Una tradizione decisamente analoga a quella degli antichi druidi e sacerdoti pagani dell’Europa pre-cristiana.
Di queste usanze, molte come abbiamo detto sono ancora oggi in uso, in Italia come in tutto il mondo, seguendo ovviamente canovacci diversi a seconda delle diverse località. In realtà, Halloween si sta trasformando sempre più in una festa laica di stampo prettamente consumistico:  la ricercatezza di travestimenti da esibire alle feste a tema, l’interessamento attorno a tale festività trasformata ormai in un evento mondano nei locali per giovani, l’utilizzo per produzione di merchandising, film, espansioni a tema a pagamento in numerosi videogames, eventi a tema e così via.

Tema su Halloween, come si festeggia: conclusione

Volendo quindi fare un raffronto su come si festeggia, bisogna prendere in considerazione diversi tipi di società: in quella tradizionale, rappresentata perlopiù da piccole comunità, resiste la festa tradizionale, fatta di tutte quelle tradizioni semplici e realizzate a mano, che vanno a rappresentare e caratterizzare la vera festa di Halloween volta a festeggiare i nostri defunti ed a commemorarli. In ambienti cittadini, dove il progresso, il consumismo e soprattutto la globalizzazione sono elementi caratteristici e fortemente radicati, prevale ovviamente il divertimento sfrenato in serate a tema, dove “la scusa” di una nuova festività crea occasione di guadagni aumentati, senza badare alle tradizioni, anzi allontanandosi da esse. Esempio di tale fenomeno, è il fatto che solo recentemente in alcuni paesi (come Bosnia, Germania, Russia) solo i giovani abbiano cominciato a festeggiare tale avvenimento, seguendo una moda di tipo completamente filo-occidentale, del tutto scollegata dalle loro radici ed usanze.

(Crediti Immagini: Pixabay)

Giulio Romano
Ciao ragazzi, sono Giulio! Studente di Medicina e Staff Scuolazoo, sono anche un appassionato di fitness e cinematografia, passione che approfondisco nel tempo libero. Amo anche viaggiare e scrivere, trovando le due cose così vicine tra loro tanto da toccarsi: cosa sarebbe la scrittura se non un viaggio dentro un mondo immaginario e dentro noi stessi?
Leggi altri articoli in Suggerimenti Scuola Scuola