Condividi
6 politico per tutti gli studenti? Cos’è e quando viene dato
Condividi su

6 politico per tutti gli studenti? Cos’è e quando viene dato

Di Chiara Greco
pubblicato il 23 marzo

Tutti gli studenti verranno promossi con il 6 politico? Di cosa si tratta e quando viene assegnato.

6 politico per tutti gli studenti? Cos’è e quando viene dato

6 politico: cos’è, come si assegna e cosa sapere per la Maturità 2020

Nelle ultime settimane si è discusso a lungo della questione del 6 politico per tutti gli studenti ma la Ministra Azzolina rimane ferma sulla sua posizione: nessun 6 politico a fine anno, anche se gli studenti sono da settimane a casa alle prese con le lezioni a distanza per fronteggiare l’emergenza contagi da Coronavirus. Ma che cos’è questo 6 politico di cui tutti parlano e come viene assegnato? In questo articolo vi racconteremo la storia che si nasconde dietro a questo voto scolastico, a chi viene assegnato e quali sono i motivi per cui uno studente viene promosso “a tavolino”.

Non perdere:

6 politico cos è come ottenerlo cosa succede coronaviurs

Storia del 6 politico: cos’è e com’è nato

La storia del 6 politico trova le sue origini negli anni Sessanta, quando gli studenti erano in continuo fermento tra proteste e manifestazioni. È precisamente il 1968 quando, a seguito di una manifestazione studentesca, tutti gli studenti chiesero d’istituire il 6 politico, cioè una promozione fatta a tavolino senza tener conto dei voti delle verifiche e delle interrogazioni, indipendentemente dal risultato dell’esame. Questa è l’unica volta nella storia in cui tutti gli studenti ottennero un 6 politico.

6 politico: quando viene assegnato

Solitamente il 6 politico viene assegnato a tutti gli studenti che si trovano in una condizione scolastica molto precaria, si tratta di persone che hanno frequentato poche ore di lezione (senza superare però il limite di assenze previsto dalla legge per la bocciatura) ma hanno performato abbastanza bene nei compiti in classe. Per dare il 6 politico, quindi, un corpo docenti deve valutare la situazione di caso in caso. Si può dare, ad esempio, ad un alunno che ripete l’anno e non ha raggiunto la sufficienza in tutte le materie, perciò per promuoverlo ed evitare un’altra boccaitura si decide di arrotondare tutti i voti a 6.

Maturità 2020: sei politico a tutti? Il Miur dice no

La questione del sei politico è tornata alla ribalta da quando tutti gli studenti sono a casa per via dell’emergenza Coronavirus. Per garantire la sicurezza degli alunni, le scuole resteranno chiuse finché la situazione non sarà di nuovo sotto controllo. Molti hanno detto che questo non va a favore di coloro che dovevano recuperare qualche insufficienza. La didattica a distanza ha infatti risolto il problema del mettersi in pari con il programma ma non sembra aver risolto la questione delle interrogazioni. La soluzione più semplice per molti studenti, in particolare maturandi, risultava essere il 6 politico ma la Ministra Azzolina ha chiarito che non prenderanno in considerazione quest’ipotesi.

Leggi anche:

(Credits immaigni: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Scuola