Condividi
Requisiti d’ammissione Maturità 2020: quali sono e come potrebbero cambiare
Condividi su

Requisiti d’ammissione Maturità 2020: quali sono e come potrebbero cambiare

Di Chiara Greco
pubblicato il 19 marzo

Criteri d’ammissione alla Maturità: quali sono e cosa può cambiare nelle prossime settimane.

Requisiti d’ammissione Maturità 2020: quali sono e come potrebbero cambiare

Maturità 2020: requisiti d’ammissione e cosa potrebbe cambiare

Per arrivare al traguardo della Maturità 2020 bisogna avere dei requisiti ben precisi stabiliti dal Miur. Non esistono scorciatoie, né alternative per essere ammessi senza queste prerogative, quindi è importante che tutti gli studenti al quinto anno di scuola superiore sappiano quali sono e in che modo conseguirli. Attualmente però, si deve tenere a mente che qualcosa potrebbe cambiare, visto la situazione delle ultime settimane, ma faremo anche un punto sulla questione, riportando tutte le news della Ministra Azzolina.

Non perdere:

maturità 2020 requisiti ammissione cosa cambia

Ammissione Maturità 2020: i requisiti stabiliti dal Miur

Facciamo il punto su quali sono i requisiti per essere ammessi alla Maturità 2020:

  • sufficienza in tutte le materie. Se si ha un’insufficienza in una materia, il Consiglio di Classe ha la facoltà di ammettere lo studente assegnando un voto unico
  • 6 in condotta. È necessario a prescindere dalla media dei voti nelle altre materie
  • assenze. Non bisogna superare il limite massimo di assenze concesso, pari 2/3 dell’anno scolastico
  • alternanza scuola-lavoro. Ogni alunno deve aver svolto, nel corso dei 3 anni, 200 ore di alternanza
  • prove invalsi. Tutti gli studenti devono aver preso parte ai test ma il voto non fa media con l’ammissione né con la valutazione finale

Maturità 2020, Coronavirus: cosa potrebbe cambiare?

Alcuni dei punti che abbiamo elencato prima riguardano attività che attualmente gli studenti non hanno svolto visto che le scuole saranno chiuse almeno fino al 3 aprile 2020. Le prove invalsi, ad esempio, non sono state svolte da tutte le classi perché il Miur le aveva programmate per tutto il mese di marzo. Anche l’alternanza potrebbe venir meno tra i requisiti necessari perché ci sono casi di studenti che non avevano ancora raggiunto il numero minimo di ore necessarie per essere ammessi. Da ciò che ha detto la Ministra Azzolina fino ad oggi, sarà necessario avere la sufficienza in tutte le materie e in condotta, visto che i professori hanno modo di valutare gli studenti anche con le lezioni a distanza. Per quanto riguarda le assenze, il Miur ha garantito che l’anno scolastico verrà reso valido anche per tutti coloro che sono rimasti a casa a causa del Coronavirus superando il numero massimo di assenze.

Leggi anche:

(Credits immagini: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità