Condividi
Prove Invalsi Seconda superiore: scopri se fanno media e cosa succede se non si fanno
Condividi su

Prove Invalsi Seconda superiore: scopri se fanno media e cosa succede se non si fanno

Di Selena
pubblicato il 09 maggio

Le Prove Invalsi spaventano tutti gli studenti, ma i Test Invalsi di seconda superiore non hanno mai fatto paura perché sono anonimi e non fanno media. Ecco cosa dice il regolmento

Prove Invalsi Seconda superiore: scopri se fanno media e cosa succede se non si fanno

Test Invalsi 2017: le Prove per l’Esame di Terza media

Le Prove Invalsi 2017 sono da considerarsi finite per gran aprte degli studenti. Ma non per voi che state cercando info: se siete studenti di Terza Media e l’ansia del Test Invalsi si fa sentire non fatevi prendere dal panico perchè se volete tutte le info pratiche per superare al meglio il Test Invalsi 2017 di Terza Media vi basta cliccare qui:

 

Test Invalsi seconda superiore 2017: cosa sapere

I giovani studenti delle scuole elementari hanno già affrontato il loro drago: le Prove Invalsi per la scuola primaria sono finite, ma ora tocca ai ragazzi della Seconda Superiore. Gli Invalsi non piacciono agli studenti, ormai lo sappiamo, ma allo stesso tempo chi deve temere le Prove Invalsi sono i ragazzi di Terza Media per cui il Test Invalsi fa parte dell’Esame e, quindi, è assolutamente obbligatorio e, soprattutto, fa media. Diversa è, invece, la situazione di chi frequenta la Seconda Superiore. A loro le domande di italiano e matematica non creano particolare ansia o agitazione perché in questo caso le Prove Invalsi non fanno media.
Non è infatti una novità che ogni anno, molti ragazzi si divertano a rispondere in modo ironico alle domande sicuri che non gli accadrà assolutamente nulla.
Hai ancora dubbi al riguardo? Cerchiamo di capire insieme cosa dice il regolamento riguardo le Prove Invalsi della Seconda Superiore che si terranno nel corso della mattinata di oggi, 9 maggio 2017.

Segui il nostro live della giornata:

Leggi anche:

studiare invalsi

Pixabay

Prove Invalsi Seconda superiore: sono obbligatorie?

Se non volete svolgere le Prove Invalsi, a meno che non siate in terza media, questo non è un problema,  poichè non fanno media, e, almeno per quest’anno, non intaccano minimamente la vostra carriera scolastica.
L’unico modo per non svolgere il Test, però, è non andare a scuola perché tutti gli studenti presenti devono rispondere alle domande di italiano e matematica-
Il modo in cui deciderete di rispondere, poi, spetta a voi: se vorrete unirvi alla schiera di studenti che preferiscono rispondere con un Meme siete abbastanza liberi di farlo (ma comunque vi consigliamo di cercare di capire prima come la pensano i vostri prof!)
Se, invece, i vostri genitori però sono d’accordo nel farvi saltare la prova invalsi di seconda superiore possono tenervi a casa, ma occorrerà poi presentare una giustificazione come per ogni altra assenza.

Prove Invalsi Seconda superiore: fanno media o sono anonime?

Le Prove Invalsi di Seconda Superiore sono completamente anonime in quando ogni studente è identificato grazie ad un mero codice alfanumerico di cui solo i professori sanno la corrispondenza. Il risultato della Prova Invalsi, inoltre, deve essere utilizzato unicamente a scopo istituzionale per comparare il livello di apprendimento di un plesso scolastico rispetto a quello di altri studenti di altre scuole e per analizzare il livello di istruzione degli studenti italiani.
Per legge non è quindi prevista alcuna valutazione legata ai Test Invalsi di Seconda Superiore come è stato iù volte confermato anche dall Dottoressa Anna Maria Ajello, Presidente dell’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione.
A fare eccezione è dunque solo la Prova Invalsi  di terza media: solo in questo caso i risultati dei Test Invalsi 2017 fanno media con i voti presi nelle altre materie d’esame.
Quindi, per risponderein modo definitivo alla domanda che attanaglia i più: “No, la Prova Invalsi 2017 per la Seconda Superiore non fa media”.

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Scuola