Condividi
Fridays for Future 29 novembre 2019: la mappa delle manifestazioni per il clima in tutta Italia
Condividi su

Fridays for Future 29 novembre 2019: la mappa delle manifestazioni per il clima in tutta Italia

Di Alice Giusti
pubblicato il 28 novembre

Lo sciopero degli studenti a favore dell’ambiente continua: domani i ragazzi scendono in piazza in ogni città ed ecco tutto quello che dovete sapere sulla protesta.

Fridays for Future 29 novembre 2019: la mappa delle manifestazioni per il clima in tutta Italia

Sciopero scuola per il clima: tutto sul Fridays for Future del 29 novembre

Pensavate che i Fridays for Future fossero un fenomeno passeggero o una semplice moda? Niente di tutto questo: gli studenti, dopo le proteste iniziate lo scorso marzo, scendono in piazza anche domani, venerdì 29 novembre. In tutta Italia, infatti, si tornerà a manifestare ancora una volta per sensibilizzare la politica, ma anche il mondo degli adulti in generale, a prendere dei provvedimenti concreti contro i cambiamenti climatici. I ragazzi, infatti, ispirati da Greta Thumberg, non vogliono che si abbassi l’attenzione sulle questioni ambientali ora che si sta lentamente iniziando ad ascoltare i più giovani, ad esempio favorendo l’introduzione di educazione ambientale a scuola. Quanti hanno aderito allo sciopero del 29 novembre? A che ora iniziano le manifestazioni e dove si tengono? Abbiamo raggruppato la mappa di tutte le manifestazioni per l’ambiente.

fridays-for.future-2019

Sciopero globale del clima 29 novembre 2019: orari e cortei in Italia

Il movimento Fridays for Future Italia, organizzazioni locali, collettivi e associazioni ecologiste hanno aderito al quarto Global Day of Climate Action tramite una serie di iniziative di gruppo, dai cortei ai flash mob, fino a veri e propri sit-in. In ogni città d’Italia è possibile partecipare a uno di questi eventi e trovate la mappa completa delle iniziative
 QUI. Consultando la pagina potete anche trovare gli orari di inizio della manifestazione e luogo di ritrovo (in genere i cortei hanno inizio di mattina). Tra le manifestazioni più importanti segnaliamo quelle che si terranno nei capoluoghi di regione:

  • Milano: ritrovo in Largo Cairoli alle ore 9.00
  • Roma: da Piazza Repubblica a Piazza del Popolo, ritrovo ore 9.30
  • Trento: Via Giuseppe Verdi ore 9.00
  • Aosta: ore 9.00, ritrovo Piazza Narbonne
  • Torino: vari eventi tra cui manifestazione in Piazza Bernini, Campus Einaudi, Piazza de Amicis alle 9.30
  • Venezia: ritrovo alle ore 8.30 a Mestre
  • Trieste: ci sarà manifestazione, ma luogo da definire
  • Genova: Global Action Day – Talk alle ore 14.30
  • Bologna: ritrovo ore 9.00 in Piazza XX Settembre
  • Firenze: ritrovo alle ore 9.00 in Piazza della Repubblica
  • Napoli: Piazza Garibaldi, ritrovo alle ore 9.00
  • Ancona: 0re 9.00, ritrovo in Piazza Cavour per FFF Ancona.
  • Perugia: ritrovo in Piazza Italia alle ore 9.30
  • Campobasso: ritrovo alle ore 9.30 in Piazza San Francesco
  • L’Aquila: ritrovo alle 9.00 nei pressi di Collesapone – Via Durini
  • Bari: ore 9.00, ritrovo in piazza Umberto
  • Potenza: ritrovo alle 9.30 in Piazza Don Bosco
  • Catanzaro: ritrovo alle ore 9:00 in piazza G. Matteotti
  • Palermo: Piazza Castelnuovo (Piazza Politeama), ritrovo alle 8.30
  • Cagliari: ritrovo in Piazza Garibaldi alle 15.00

Fridays for Future 2019: le motivazioni della manifestazione del 29 novembre

Quella del 29 novembre è la quarta giornata di mobilitazione globale per il clima. Come riporta il collettivo Fridays for Future Italia, la nuova protesta è resa necessaria per chiedere azione e giustizia climatica… insomma per garantire un futuro sano per le nuove generazioni. In particolare, la manifestazione precede la COP – la conferenza sul clima convocata dall’ONU a cui parteciperanno tutti gli stati e che si terrà a Madrid dal 2 all’11 dicembre – per sottolineare che nessuno si è scordato delle questioni ambientali ma che i ragazzi e gli adulti consapevoli vogliono far sentire il fiato sul collo a tutti i politici e i delegati delle varie nazioni. L’obiettivo della COP, infatti, è quello di ridurre drasticamente le emissioni di CO2 entro il 2030 e del 100% entro il 2050 (i Paesi occidentali dovrebbero arrivare all’obiettivo entro il 2035), ma ancora i risultati sembrano lontanissimi dal realizzarsi.

Leggi anche:

(Foto Credits: Friday for Future Italia)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Scuola