Condividi
Maturità 2019: nuovi punteggi, quanto valgono le prove e sufficienza
Condividi su

Maturità 2019: nuovi punteggi, quanto valgono le prove e sufficienza

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 10 ottobre

La Maturità 2019 presenta tantissime novità: tra queste anche quelle relative ai punteggi delle due Prove e del colloquio. Ecco cosa sapere per prendere la sufficienza all’Esame di Stato!

Maturità 2019: nuovi punteggi, quanto valgono le prove e sufficienza

Voto Maturità 2019: nuovi punteggi di Prima, Seconda Prova e orale

Poche notizie potevano scuotere il mondo della scuola come quella della Riforma della Maturità 2019. Il Miur nella sua circolare del 4 ottobre ha infatti comunicato tutta una serie di cambiamenti che andranno a rivoluzionare l’Esame di Stato, a partire dai punteggi delle prove scritte e dell’orale. Con l’abolizione della terza prova, Prima e Seconda Prova, oltre a essere diverse per quanto riguarda tracce e autori, saranno corrette e valutate in maniera diversa. Cambia quindi il peso di ogni prova per il peso finale, anche in seguito anche al cambiamento dei punteggi assegnati ai crediti scolastici. Vediamo insieme tutti i dettagli.

Il Miur ha pubblicato una nota con l’elenco delle calcolatrici ammesse alla Maturità 2019:

Qua trovate tutti i cambiamenti annunciati dal Miur nella circolare del 4 ottobre 2018:

punteggi

Foto: Wikipedia – Procsilas Moscas

Maturità 2019: i punteggi delle prove

Come sicuramente ricorderete – in fondo non è passato così tanto tempo – l’esame di Maturità attribuiva un certo punteggio a ognuna delle fasi. Lo riepiloghiamo brevemente per far capire meglio il cambiamento avvenuto con la riforma del Miur.

  • I crediti scolastici relativi al triennio finale valevano in tutto 25 punti, ed erano così divisi: 8 punti per il terzo e il quarto anno e 9 per il quinto.
  • Le prove scritte prevedevano 45 punti: 15 per la Prima, 15 per la Seconda e 15 per la Terza.
  • L’orale dava diritto a un massimo di 30 punti
  • Bonus di 5 punti massimi.
  • Totale: 100 punti

La circolare ha invece modificato questa situazione, conferendo maggiore importanza al credito scolastico conquistato durante gli anni di studio. Ecco lo specchietto riassuntivo dei punteggi:

  • Credito scolastico: 40 punti
  • Prima Prova: 20 punti
  • Seconda Prova: 20 punti
  • Orale: 20 punti
  • Bonus: 5 punti (che verranno dati se si è stati ammessi con almeno 30 crediti e se durante le prove si è arrivati almeno a 50 punti)
  • Totale: 100 punti

Maturità 2019: arrivare alla sufficienza

Veniamo ora all’informazione che farà gola a tutti coloro che aspirano semplicemente a passare l’esame senza fare troppi sforzi, o che hanno qualche dubbio sulle proprie capacità. Insomma, a quanti punti bisogna arrivare per garantirsi la sufficienza?

Ancora una volta il punteggio minimo è di 60/100. La circolare non riportava la soglia per ogni singola Prova, ma è lecito credere, facendo una semplice proporzione, che se una volta questa era impostata sui 10/15 dal 2019 sarà di 15/20.

E se invece volete sapere come verranno valutate le prove, bisogna considerare che sono in preparazione delle vere e proprie griglie di valutazione con riferimenti numerici e criteri oggettivi in modo da rendere quest’operazione il più uniforme possibile.

Per approfondire:

Se invece volete sapere come verranno convertiti i crediti scolastici, non perdete:

Foto Copertina: Pixabay

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità