Condividi
Maturità 2019: come si ottengono i 5 punti bonus e criteri del Miur
Condividi su

Maturità 2019: come si ottengono i 5 punti bonus e criteri del Miur

Di Chiara Greco
pubblicato il 26 giugno

5 Punti Bonus Maturità 2019: cosa sono e come vengono attribuiti? Qui trovate tutte le risposte!

Maturità 2019: come si ottengono i 5 punti bonus e criteri del Miur

Esame Maturità 2019: i criteri di attribuzione dei 5 punti bonus

La Maturità 2019 è a pochi passi dalla fine, nelle prossime settimane verranno portati a termine gli esami orali. Rimane solo l’attribuzione del voto finale, dato dal punteggio preso alle prove scritte e all’orale sommati ai crediti formativi. Oltre a questi termini, c’è la possibilità di ottenere 5 punti bonus da parte della commissione dei professori ma i criteri d’attribuzione stabiliti dal Miur sono molto precisi. Vuoi scoprire quali sono? Ti trovi nel posto giusto!

Vuoi sapere come funziona il voto di Maturità, i nuovi parametri di attribuzione e quanto valgono le prove? Scopri:

criteri assegnazione 5 punti bonus maturità 2019

Maturità 2019 Punteggio: cosa sono i punti bonus

Si tratta di 5 punti extra che la commissione può attribuire se ritiene che l’allievo sia particolarmente meritevole e ha bisogno di una spinta in più per raggiungere un voto alto, come un 90 o 100. I criteri di attribuzione sono stabiliti dal Miur ma i commissari interni e esterni possono stabilire ulteriori parametri di attribuzione, evitando così ingiustizie e valutazioni estremamente differenti tra alunni della stessa classe.

Esame Maturità 2019 punti bonus: i criteri del Miur

Il punteggio bonus non può essere assegnato a tutti i maturandi perché si deve rientrare in alcuni parametri molto precisi, stabiliti proprio dal Ministero. Ecco quali sono:

  • avere almeno 30 crediti formativi nel momento dell’ammissione;
  • aver totalizzato almeno 50 punti complessivi nelle prove scritte e orale.

Come punto di partenza quindi bisogna avere una base di 80 punti per poter eventualmente sperare nell’attribuzione del punteggio extra. Tenete conto però che i professori possono stabilire dei criteri interni, dando la possibilità di avere un punteggio più alto. Ad esempio, chi ha totalizzato 95 punti e ha bisogno di altri 5 punti per arrivare al 100, allora qui la commissione potrebbe intervenire premiando l’allievo. Alcuni criteri interni per stabilire l’attribuzione del punteggio bonus potrebbero essere la prestazione durante le prove scritte o la gestione del colloquio orale sia sul piano dei contenuti che su un piano formale. Insomma, i criteri son solo due quindi cercate di dare il massimo così da colpire la commissione e ottenere i tanto desiderati 5 punti bonus.

Quanto vale la vostra prova valutata in decimi? Scoprite il calcolo:

(Credits Immagini: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità