Condividi
Il primo giorno di scuola… da maturando!
Condividi su

Il primo giorno di scuola… da maturando!

Di Andrea
pubblicato il 15 settembre

Ciao a tutti maturandi, qui è Andrea che vi parla. Ieri è stato il mio primo giorno di scuola, l’ultimo dei primi giorni: è stato parecchio strano…

Il primo giorno di scuola… da maturando!

Speciale Primo giorno di Scuola 2017

Non perdere tutti (ma proprio tutti!) i consigli e le dritte di ScuolaZoo (e soprattutto il nostro speciale che ti aiuta a finire i compiti per le vacanze!):

Ciao a tutti maturandi, qui è Andrea che vi parla. Ieri è stato il mio primo giorno di scuola, l’ultimo dei primi giorni. Beh, che dire, è stato parecchio strano.

Iniziamo dalla sera prima, al cinema con degli amici. Tutti maturandi, tutti tranquilli e rilassati fino al momento di salutarci. “Ci vediamo domani a…” , quella parola, quella maledetta parola faceva fatica ad uscirci di bocca. Non volevamo crederci, non ci potevamo credere, “…. scuola”. Ecco, l’ho detto. Vado a dormire abbastanza presto, ma non chiudo occhio quasi tutta la notte. Continuo a ripensare all’estate, continuo a ripensare a tutto quello che è successo, all’estate migliore della mia vita. Riesco a chiudere gli occhi ed eccola che ritorna, dopo un’estate di riposo. La sveglia. Quella maledetta suoneria che insulto ogni santa mattina tornerà a scandire il ritmo delle mie giornate. Mi alzo e il mio sguardo si ferma sul muro.

primo giorno di scuola

La vignetta di FumEddy per ScuolaZoo. Seguitelo su Facebook, Twitter e Instagram

Ci sono appese le foto di classe degli ultimi quattro anni. Guardo quella di prima, vedo in noi un gruppo di primini spaventati e sorridenti, poi scorro fino a quella di quarta, un branco di animali in pigiama. Siamo cambiati, siamo diventati persone diverse, eppure ci troviamo così bene insieme. Vengo riportato alla realtà dall’orologio. Sono le 7.15. Corro, come corro ogni mattina, e mi ritrovo fuori da scuola. Punto subito verso la prima scala, sono già a conoscenza di dove sarà la mia classe, quindi mi tocca solo correre a rotta di collo e prendere i posti. Semplice, vero?

Ultima fila, posto nascosto. Chi potrebbe chiedere di meglio? Suona quella dannata campanella ed entra la prima professoressa. Penso che tutta la giornata si possa riassumere con “Maturità, esame, ansia, tesina, prima prova, seconda prova, terza prova, colloquio, bisogna correre, siamo in ritardo… “ e ultimo, ma non meno importante, “avete un esame quest’anno ragazzi!”. Grazie, il modo migliore per mantenere la calma. Nel giro di poco suonano tutte le campanelle, anche l’ultima, e sono libero. Come festeggiare?

Uscendo a mangiare con i propri amici maturandi, unico argomento di discussione obbligatorio: La Maturità, conosciuta anche come “Matura” per gli amici.

Come vi è andato il vostro primo giorno di scuola? Vi ritrovate anche voi in quello che ho scritto?

Andrea
Curioso e deciso, riesco sempre ad ottenere ciò che voglio. Alla costante ricerca di nuovi modi per sentirmi realizzato, ho avuto esperienza in cortometraggi e come rappresentante d'istituto, adesso invece mi dedico alla scrittura, sfogando la mia fantasia con una penna e un foglio bianco. Sempre disposto ad accettare nuove sfide, non so dove mi porterà il domani.