Condividi
Esame Terza Media 2020, si cambia ancora? Il Miur ripensa a tesina e orale
Condividi su

Esame Terza Media 2020, si cambia ancora? Il Miur ripensa a tesina e orale

Di Chiara Greco
pubblicato il 12 maggio

Esame orale terza media 2020: ci sarà o no? Ecco perché il Miur potrebbe cambiare di nuovo le carte in tavola!

Esame Terza Media 2020, si cambia ancora? Il Miur ripensa a tesina e orale

Esame Terza Media 2020: si torna all’orale? Cosa sappiamo e perché

Nel comunicato del Miur sulle ordinanze ministeriali c’è un punto che ha creato diverse discussioni tra docenti e presidi: la discussione della tesina per l’Esame di Terza Media 2020. Se da un lato i professori sono felici del fatto che la tesina si potrà discutere invece di consegnarla a fine anno e basta, dall’altro lato sono molto dubbiosi sulle modalità e le tempistiche indicate dal Ministero. A quanto pare, infatti, il Miur stesso sembra aver accolto positivamente la richiesta di tornare all’orale “classico” e ora si potrebbe verificare un ulteriore cambiamento per l’esame finale del primo ciclo scolastico. Vediamo insieme cosa succede e quali sono le possibili novità in arrivo.

Non perdere:

Orale Terza Media 2020: si torna all’orale? Cosa sappiamo e perché

L’ultima comunicazione ufficiale del Miur relativa all’esame di terza media è stata sulla tesina: gli studenti avrebbero dovuto produrre un elaborato da discutere entro la fine della scuola e di cui i professori avrebbero dovuto tener conto nella valutazione finale in sede di scrutinio. Questa scelta in realtà veniva incontro alla richiesta dei docenti di permettere agli alunni la discussione della tesina: consegnare senza poter discutere sembrava una pratica troppo fredda e poco gratificante. Dall’altro lato, però, questa scelta del Miur ha fatto sorgere non pochi dubbi ai professori, che hanno deciso di chiedere al Ministero dell’Istruzione di reintrodurre l’orale di Terza Media 2020 dopo la fine degli scrutini.

Esame Terza Media 2020, orale: perché i docenti non sono d’accordo con il Miur

Secondo la maggior parte dei professori e dei presidi, chiedere agli studenti di produrre un elaborato entro il 30 maggio e imporre la discussione prima degli scrutini è una soluzione che comporta diverse problematiche:

  • la prima riguarda le tempistiche: i docenti hanno a disposizione poche settimane per concludere le verifiche e le interrogazioni. Chiedere di far discutere la tesina entro il 30 maggio significa togliere del tempo alle ultime verifiche di routine, necessarie per finalizzare la valutazione di ogni alunno.
  • la seconda riguarda il carico di lavoro per ogni studente: scrivere una tesina e discuterla entro il 30 maggio è una richiesta che comporta tanti problemi per gli alunni, che avrebbero davvero poco tempo per prepararsi – se consideriamo che siamo già alla metà del mese di maggio

Il Miur sembra aver accolto questi suggerimenti da parte dei docenti e sarebbe pronto a fare un passo indietro, ritornando alla versione dell’Esame di Terza Media con tesina e discussione all’orale.

Leggi anche:

(Credits immagini: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in Esame di Terza Media Terza Media