Condividi
Test Veterinaria 2020: orario, cosa portare e divieti
Condividi su

Test Veterinaria 2020: orario, cosa portare e divieti

Di Alice Giusti
pubblicato il 31 agosto

Domani è il gran giorno! Volete arrivare preparatissimi al Test di Veterinaria 2020? Ecco le informazioni pratiche da sapere per affrontare il test.

Test Veterinaria 2020: orario, cosa portare e divieti

Test ingresso Veterinaria 2020: le ultime info prima della prova

Pronti per il Test di Veterinaria 2020? Quest’anno sarà la prima prova d’ingresso a essere sostenuta (in genere era Medicina) e quindi domani, martedì 1 settembre, gli aspiranti veterinari dovranno mettersi all’opera per cercare di ottenere un posto disponibile alla facoltà di Medicina Veterinaria. Per evitare problemi dell’ultimo minuto, tuttavia, rivediamo un po’ insieme tutte le informazioni da conoscere per svolgere il test e cioè a che ora si svolge il test, quali sono le cose da portare con voi e i divieti previsti.

test-veterinaria-2020-2021

A che ora è il Test di Veterinaria 2020?

Il Test di Veterinaria 2020 si tiene martedì 1° settembre alle ore 12:00 e dura 100 minuti, quindi fino alle 13:40. Dovete quindi arrivare con anticipo (almeno un’ora prima) alla sede in cui svolgerete il test (ricordatevi che quest’anno, causa COVID-19, sosterrete la prova nell’ateneo più vicino a casa e non in quello di prima scelta) per l’identificazione e l’ingresso in aula.

Cosa devo portare al Test di Veterinaria 2020?

Ci sono alcune cose che dovete obbligatoriamente portare al Test di Veterinaria, mentre altre che sono facoltative. Ecco l’elenco completo:

  • Documento d’identità: è fondamentale per essere ammesso al test quindi non scordatelo a casa
  • Ricevuta d’iscrizione: vi serve per garantire che vi siete regolarmente iscritti al test (anche questo fondamentale)
  • Ricevuta di pagamento: per dimostrare, in caso di richiesta, l’effettivo pagamento della tassa d’iscrizione (anche questo è un documento essenziale).
  • Acqua e snack: una bottiglietta e una merendina sono invece facoltativi ma vi consigliamo di portarli con voi per darvi un po’ di energia prima o dopo il test.

Cosa non posso fare al Test di Veterinaria 2020?

Oltre alle cose da portare, dovete fare attenzione anche i divieti da rispettare per evitare che la commissione vi annulli la prova (sarebbe un bel guaio!). Il bando del Miur prevede che le cause di annullamento siano le seguenti:

  • svolgimento della prova in un’aula d’esame diversa da quella nei cui elenchi d’aula il candidato è iscritto, a meno che la variazione sia stata autorizzata dalla commissione d’esame e sia stata verbalizzata
  • introduzione e/o utilizzo in aula, da parte del candidato, di telefoni cellulari, palmari, smartphone, smartwatch, tablet, auricolari, webcam o altra strumentazione similare, manuali, testi scolastici e/o riproduzioni anche parziali di essi, appunti manoscritti e materiale di consultazione
  • apposizione sul modulo risposte (sia sul fronte che sul retro) della firma o di contrassegni del candidato o di un componente della commissione
  • interazione tra i candidati e/o i tentativi di copiatura e/o i tentativi di scambio di qualsiasi materiale, compreso lo scambio di anagrafiche e/o moduli risposta, in possesso dei candidati
  • utilizzo da parte del candidato, durante le operazioni di inserimento della scheda anagrafica e del modulo riposte all’interno dei contenitori ivi adibiti, di penne, matite o qualsiasi altro strumento idoneo alla scrittura al fine di apportare modifiche, integrazioni e\o correzioni al modulo risposte.

Inoltre, esistono anche i seguenti obblighi:

  • obbligo di utilizzare la penna nera data in dotazione dall’ateneo
  • obbligo di contrassegnare la risposta prescelta apponendo il segno X nella corrispondente casella (tracciando le diagonali nel quadratino della risposta).

Quali sono le misure di sicurezza previste per il test di Veterinaria 2020?

I test si svolgono in presenza, ma ovviamente ci sono delle misure di sicurezza da rispettare per evitare al massimo la diffusione del contagio da COVID-19. Il bando prevede che alla fine della prova, ogni candidato sarà invitato a raggiungere una postazione dedicata e dotata di apposita penna, posta a distanza di sicurezza dalla commissione, nella quale troverà:

  • una scatola per la consegna della scheda anagrafica, dove su un lato compare il facsimile della scheda anagrafica;
  • le coppie di etichette adesive sulle quali sono riportati i codici a barre. Dovete quindi scegliere una coppia di etichette adesive identiche e apporre una etichetta sulla scheda anagrafica e l’altra sul modulo risposte. Attenzione perché l’apposizione delle etichette deve essere a cura esclusiva del candidato che deve anche accertarsi della corrispondenza dei codici alfanumerici presenti sulle etichette della coppia scelta. Di conseguenza, dovrete anche sottoscrivere, in calce alla scheda anagrafica, la dichiarazione di veridicità dei dati anagrafici e di corrispondenza dei codici delle etichette applicate alla scheda anagrafica e al modulo risposte.

Dopo avere seguito queste operazioni, dovete inserire la scheda anagrafica nel contenitore chiuso presenta nella vostra postazione dedicata e, successivamente, recarsi in un’altra postazione indicata dove inserire il modulo risposte in un apposito contenitore chiuso (la facciata del modulo, tra l’altro, va messo a faccia in giù, rivolto verso il basso).

Leggi anche:

(Foto Credits: Pixabay)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Test d'Ingresso Test d'Ingresso