Condividi
Maturità 2019 documento 15 maggio: tutte le novità di quest’anno
Condividi su

Maturità 2019 documento 15 maggio: tutte le novità di quest’anno

Di Selena
pubblicato il 13 maggio

Manca poco alla pubblicazione del documento del 15 maggio che, quest’anno, diventa ancora più importante del passato per la Maturità 2019: ecco le novità.

Maturità 2019 documento 15 maggio: tutte le novità di quest’anno

Maturità 2019: le novità del documento del 15 maggio

Sarà una Maturità 2019 piuttosto strana. Tanti i cambiamenti voluti dal MIUR e dal Ministro Bussetti per via di questa riforma e gli studenti, mestamente, si sono abituati a queste novità. Anzi, forse ci siamo tutti un po’ rassegnati! La prima tappa da affrontare in questo lungo percorso vero l’Esame di Stato 2019 è il famigerato Documento del 15 Maggio in cui, quest’anno, ci sono delle sostanziali novità rispetto al passato soprattutto per quanto riguarda l’Orale. Non stiamo cercando di farvi impazzire, vi diremo noi cosa contiene questo documento, a cosa serve, le novità e come dovrete comportarvi voi nei confronti di questa importante documentazione! Sedetevi e concentratevi! Ecco cosa sapere.

Non perdere:

Intanto il MIUR in una nota del 6 maggio, ha fatto chiarezza su tutti i punti rimasti in sospeso:

documento-15-maggio-2019-novità

Documento 15 maggio: cos’è, a cosa serve e novità

Come ormai abbiamo imparato a capire questo famigerato documento del 15 maggio altro non è un modulo al cui interno troviamo delle informazioni molto importanti sul percorso formativo degli studenti. Praticamente, essendo stilato dai consigli di classe, è quel documento su cui si baseranno i commissari esterni per porre le loro domande ai maturandi durante il colloquio orale. Per capirci meglio, all’interno troveremo:

  • durata e tempi del percorso formativo
  • metodi e mezzi didattici
  • contenuti affrontati nel corso degli anni
  • strumenti di valutazione
  • obiettivi raggiunti

Per approfondire, non perdete:

Documento 15 Maggio 2019: le novità per l’Orale di Maturità 2019

La riforma della Maturità è andata a toccare, seppure in minima parte, anche il Documento del 15 Maggio. All’interno infatti troveremo non solo gli argomenti e i contenuti studiati dai ragazzi nel corso del programma formativo, ma anche le attività svolte nell’ambito di Cittadinanza e Costituzione e il rendiconto delle attività svolte in alternanza scuola-lavoro. Inoltre questo documento oggi ricopre un ruolo fondamentale per l’Orale di Maturità 2019. Il colloquio, come sappiamo, inizierà con l’estrazione di una busta da parte del candidato: all’interno i materiali e i documenti su cui si baserà l’Orale saranno scelti sì dai commissari, ma sulla base delle indicazioni specifiche inserite nel documento del 15 maggio.

Firma Documento 15 Maggio per la Maturità sì o no?

Più che firmare il Documento del 15 Maggio, sarebbe importante che i professori vi permettessero di leggerlo e di capire se ciò che hanno scritto coincide con la realtà oppure no. Se infatti secondo voi nel documento del 15 maggio son riportati argomenti che non sono stati fatti adeguatamente, sarebbe meglio segnalare il tutto visto che i materiali dentro le buste per l’Orale di Maturità 2019 verranno elaborati proprio a partire dalle conoscenze che sono date per scontate proprio in quanto indicate nel Documento del 15 maggio!

(Fonte immagini Pixabay)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità