Condividi
Invalsi 2019 quinta superiore: risultati online da domani, dove trovarli e significato livelli di competenza
Condividi su

Invalsi 2019 quinta superiore: risultati online da domani, dove trovarli e significato livelli di competenza

Di Alice Giusti
pubblicato il 22 luglio

Test Invalsi 2019: dal 23 luglio sono disponibili online i risultati delle Prove Invalsi di italiano, matematica e inglese di quinta superiore. Ecco dove trovarli e cosa sono i livelli di competenza!

Invalsi 2019 quinta superiore: risultati online da domani, dove trovarli e significato livelli di competenza

Prove Invalsi 2019: tutto sui risultati di quinta superiore

Con la Maturità alle spalle, ormai vi sarete scordati delle Invalsi 2019, ma dall’Istituto Nazionale Invalsi arriva proprio oggi la notizia che da domani saranno disponibili i risultati delle Prove Invalsi di quinta superiore 2019. Da martedì 23 luglio, quindi, sarà possibile capire come sono andati i Test Invalsi di Italiano, Matematica e Inglese per gli studenti dell’ultimo anno di superiori e quali sono i livelli di competenze conseguiti nelle singole materie. Al di là del risultato spicciolo (quest’anno le Invalsi non erano obbligatorie per l’ammissione alla Maturità 2019), è importante verificare il livello di competenza per capire come prepararci in vista dell’Università, come scegliere un corso di inglese in base al livello conseguito, se è possibile già ottenere dei crediti universitari o comunque capire quali sono i punti di forza e quelli da migliorare per ampliare le proprie competenze in vista dell’ingresso nel mondo universitario o lavorativo. Pronti a scoprire dove trovare i risultati delle Invalsi 2019 di quinta superiore e cosa sono nello specifico i livelli di competenza?

Non perdere anche i risultati generali delle Invalsi 2019 e quelli della Maturità:

Invalsi quinta superiore 2019 risultati

Risultati Prove Invalsi 2019 quinta superiore: dove trovarli 

Dov’è possibile consultare i risultati delle Prove Invalsi 2019? Da martedì 23 luglio, tutti gli (ormai) ex studenti di quinta superiore potranno visionare i risultati delle prove Invalsi di italiano, matematica e inglese sul sito www.invalsiopen.itGli studenti possono accedere alla pagina dedicata nell’area riservata del sito web utilizzando il codice personale che vi è stato assegnato durante lo svolgimento delle prove stesse. Se avete smarrito la password, seguite le informazioni per recuperare la password sulla pagina web di login.

Prove Invalsi 2019 quinta superiore: cosa sono i livelli di competenza

I risultati delle Prove Invalsi 2019 non sono espressi con un semplice voto da 1 a 10 come una verifica in classe, ma, per ogni materia, tramite un livello di competenza, ossia una descrizione di quello che uno studente sa fare negli ambiti previsti dalle prove e quindi la sua capacità di portare a termine determinati compiti. Perché, secondo l’Istituto Invalsi, è meglio un livello di competenza rispetto a un punteggio? Con il punteggio, ci si limita ad attribuire un voto uguale a due studenti che abbiano dato un numero simile di risposte esatte, anche se queste sono diversissime tra di loro; il livello di competenza, invece, viene assegnato in base a quali quesiti hanno ricevuto una risposta corretta. Ogni quesito dei test Invalsi viene misurato e creato per accertare una competenza specifica. Per questo, un livello è più ricco di informazioni: lo studente può capire quindi cosa sa fare e cosa non sa fare, mentre gli insegnanti possono rendersi conto quali sono le aree di insegnamento più efficaci e quali invece hanno margini di miglioramento.

Quanti sono i livelli di competenza?

Non avete ancora deciso cosa fare dopo la Maturità? Non perdete la nostra guida:

(Foto Credits: Istituto Invalsi)
Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità