Condividi
Commissari interni Maturità 2020: cosa cambia senza esterni, vantaggi e svantaggi
Condividi su

Commissari interni Maturità 2020: cosa cambia senza esterni, vantaggi e svantaggi

Di Alice Giusti
pubblicato il 26 marzo

La Ministra Azzolina ha annunciato che alla Maturità ci saranno solo i commissari interni: quali sono i vantaggi per i maturandi?

Commissari interni Maturità 2020: cosa cambia senza esterni, vantaggi e svantaggi

Maturità 2020: come funziona l’Esame con le commissioni interne?

La Ministra Azzolina ha annunciato il primo cambiamento per la Maturità 2020: le commissioni d’Esame saranno composte solamente da commissari interni. Cosa cambia quindi? Cambia la composizione della commissione che, a parte la parentesi 2002-2007, ha sempre previsto 3 commissari interni (quindi prof della vostra classe), 3 commissari esterni (prof di scuole diverse dalle vostre) e un presidente esterno. Nella nuova formulazione, quindi, avremo 6 professori della nostra classe a correggerci la Prima e la Seconda Prova e a interrogarci all’orale, con un presidente esterno che avrà il compito di valutare la regolarità dello svolgimento dell’Esame di Stato.

Trovate qui lo speciale con tutte le ultime news su Coronavirus e Maturità 2020:

maturita-2020-commissari

Maturità 2020 senza commissari esterni: tutte le modifiche

La presenza dei commissari interni non incide molto sullo svolgimento delle prove d’Esame, in quanto si tratterà solo di avere professori della nostra classe a valutare gli scritti invece di alcuni prof esterni. Non ci sarà, quindi, il consueto momento della pubblicazione dei nomi dei commissari interni a fine maggio/inizio giugno, ma solamente da prevedere le materie affidati agli interni (probabilmente si tratterà solamente di trasferire le materie esterne scelte dal Miur ai prof interni).

Commissari interni alla Maturità 2020: vantaggi e svantaggi

La maggior parte dei maturandi ha colto questa notizia con un sospiro di sollievo. I vantaggi, soprattutto in questa situazione, sono diversi:

  • I professori interni vi conoscono e quindi sanno qual è il vostro percorso scolastico, quali sono i vostri punti di forza e difficoltà
  • I vostri professori conoscono gli argomenti svolti in classe e sanno anche bene come si sono svolte le lezioni online e quanto avete potuto apprendere in questo periodo
  • Vista la situazione particolare, la valutazione degli interni può essere più corretta perché, appunto, può tenere conto di tutti i fattori che riguardano la preparazione degli allievi.

Possibili svantaggi di avere i commissari interni di Maturità 2020

Gli unici svantaggi legati alla presenza di una commissione solo interna possono essere che l’Esame di Stato sia troppo facile in alcune sedi e più difficile in altre, a seconda dei professori. Inoltre, ci potrebbero essere, in alcuni casi, alunni più avvantaggiati di altri per il bel percorso scolastico che hanno avuto (magari anche se l’esame non va benissimo), ma la presenza del presidente esterno serve proprio a valutare la regolarità dello svolgimento della Maturità.

Leggi anche:

(Foto Credits: Pixabay)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità