Condividi
Ricorso Maturità 2020: quando si può fare?
Condividi su

Ricorso Maturità 2020: quando si può fare?

Di Chiara Greco
pubblicato il 26 giugno

Si può fare ricorso per una bocciatura o un voto ingiusto alla Maturità 2020? La risposta è sì ma attenzione perché dovete rientrare in alcuni criteri ben precisi.

Ricorso Maturità 2020: quando si può fare?

Ricorso Esame Maturità 2020: quando chiederlo

In caso di bocciatura all’esame di Maturità 2020 si può fare ricorso? In teoria sì ma non sempre: bisogna rientrare in alcuni parametri per avere almeno un buon margine di possibilità di vincere il ricorso. In questo articolo vi parleremo proprio di questi criteri, rispondendo a tutte le vostre domande su quando si può fare ricorso e come fare richiesta.

Non perdere:

procedure ricorso bocciatura scuola

Maturità 2020: si può fare ricorso?

Il ricorso per il voto di Maturità 2020 si può fare ma bisogna aspettare la fine degli esami e la pubblicazione dei voti. Potete contestare la decisione della commissione sia in caso di un voto troppo basso sia in caso di bocciatura. Ma attenzione: dovete dimostrare che il vostro esame è stato valutato in maniera scorretta e che il risultato che vi spettava doveva essere diverso da quello poi assegnato dai commissari. Vi conviene fare una valutazione ben precisa di ciò che andrete a fare perché poi, se il ricorso dovesse essere accolto, dovrete sostenere nuovamente l’esame di stato, dando prova di meritare un voto diverso da quello ricevuto in un primo momento.

Quando fare ricorso per una bocciatura alla Maturità?

Il caso più frequente di ricorso è in caso di bocciatura. Ma attenzione: dovete prima considerare bene tutti i fatti. La vostra bocciatura è meritata o la commissione ha valutato il vostro esame in maniera sbagliata? Se rientrate nel primo caso, dovete rassegnarvi e prepararvi a ripetere l’anno, se invece rientrate nel secondo caso allora potete provare a seguire la strada del ricorso. Ecco quali sono i criteri entro cui dovete rientrare per chiedere il ricorso al TAR:

  • irregolarità amministrative o formali, come la mancanza di una firma o l’irregolare composizione della commissione esaminatrice
  • evidente illogicità nella valutazione
  • evidente disparità di trattamento rispetto agli altri studenti

Si può fare ricorso per un voto troppo basso?

Il ricorso si può chiedere anche nel caso in cui il vostro voto fosse troppo basso rispetto a quanto avete calcolato tra crediti e valutazione dell’orale. In questo caso, però, è più difficile riuscire a portare avanti la causa perché dovete avere molte più prove a vostro favore di un’ingiusta e scorretta valutazione da parte dei prof. I criteri, in generale, sono quelli indicati sopra ma dovete fare una valutazione ben pensata di ciò che volete fare perché di base l’esame l’avete passato quindi se volete intraprendere la strada del ricorso le vostre motivazioni dovranno essere ben solide.

Leggi anche:

(Credits immagini: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità