Condividi
Maturità 2019 Prima Prova: le tracce spiegate dal Miur
Condividi su

Maturità 2019 Prima Prova: le tracce spiegate dal Miur

Di Selena
pubblicato il 08 ottobre

Tracce Prima Prova Maturità 2019: come saranno? Il MIUR ha apportato diversi cambiamenti agli svolgimenti: ecco quali sono e cosa sapere sulle domande e i temi proposti in base alle ultime indicazioni del Ministero.

Maturità 2019 Prima Prova: le tracce spiegate dal Miur

Tracce Prima Prova Maturità 2019: tutte le novità dal MIUR

Tra i molti cambiamenti della Maturità 2019, spiccano le modifiche alle tracce di Prima Prova 2019. La Riforma della Nuova Maturità, infatti, ha modificato anche i temi e le tipologie di traccia che gli studenti dovranno affrontare durante il primo scritto dell’Esame di Stato: via saggio breve, articolo di giornale e tema storico, per fare spazio a testo argomentativo e tema d’attualità (oltre alla doppia traccia di analisi del testo). Il MIUR ha così rilasciato un documento ufficiale in cui si spiegano dettagliatamente le tracce di Prima Prova per la Maturità 2019. Le tre tipologie infatti cambieranno radicalmente e noi di ScuolaZoo vi accompagniamo alla scoperta di tutte le novità del primo scritto e su come affrontare gli svolgimenti di italiano.

Pensavate che la storia scomparisse alla Maturità 2019? Non è proprio così:

Qua trovate tutti i cambiamenti annunciati dal Miur nella circolare del 4 ottobre 2018:

tracce-prima-prova-maturità-2019 (2)

Prima Prova Maturità 2019: tutte le novità sulle tracce 

Il Miur ha spiegato che la Prima Prova di Maturità 2019 ha un duplice obiettivo ossia quello di valutare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana da parte degli studenti e, per la letteratura, di valutare l’adeguata competenza sulla “evoluzione della civiltà artistica e letteraria italiana dall’Unità ad oggi”. Un’attenzione particolare verrà quindi data alla padronanza grammaticale, alla capacità di realizzare un testo coerente e coeso e alla capacità di distinguere la giusta formulazione dei testi espositivi, argomentativi… Ma non finisce qui: nell’analisi del testo non si guarderà più solo alla capacità di interpretazione, ma anche alla capacità di mettere in relazione il testo con l’esperienza formativa personale dello studente. Che cosa vuol dire tutto questo? Che cosa cambia in pratica? Miur parla chiarooooo!!! Tranquilli: di seguito trovate tutta la spiegazione passo dopo passo.

Qua intanto potete leggere il documento del Miur:

Analisi del testo Prima Prova Maturità 2019: com’è strutturata la traccia di tipologia A

Iniziamo con l’analizzare la traccia di Tipologia A, Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano, compreso nel periodo che va dall’Unità ad oggi, per la Prima Prova di Maturità 2019. Ai maturandi verranno fornite due tracce che coprono, ad esempio, due ambiti cronologici diversi o due forme testuali differenti. Il testo proposto agli studenti non sarà obbligatoriamente uno già affrontato durante le ore di lezione infatti, lo scopo della prova, è quello di verificare la capacità dei maturandi di lavorare su un testo letterario inserendolo “nel proprio orizzonte formativo ed esistenziale e, eventualmente, di saper inquadrare il testo in un panorama discorsivo più ampio, attraverso il confronto con altri testi e autori”. La prima parte della traccia della tipologia A della Prima Prova di Maturità 2019 verrà richiesta la comprensione del testo con delle domande generiche di comprensione ed esercizi di riscrittura come parafrasi o riassunti. La seconda parte della prova invece riguarderà il commento in cui lo studente formulerà delle ipotesi inerenti al testo, intrecciandole con il proprio percorso formativo e le proprie esperienze. Ricapitolando le domande della Tipologia A della Traccia di Prima Prova 2019 saranno così formulate:

  • Operazione di riscrittura (parafrasi, sintesi o altro)
  • Commento personale legato alla propria esperienza

Qua trovate tutti i dettagli sulle tracce di analisi del testo per la Maturità 2019:

Testo argomentativo Prima Prova Maturità 2019: com’è la traccia di tipologia B

Per la Tipologia B di traccia di Prima Prova di Maturità 2019 lo scopo è quello di monitorare la capacità degli studenti di riconoscere “gli snodi argomentativi di un testo ben formato di tipo saggistico o giornalistico (editoriali, specie se dovuti alla penna di intellettuali o esperti di fama)”. Nella traccia troverete un testo compiuto o un estratto da una trattazione più ampia e le domande saranno inerenti:

  • Interpretazione/comprensione: sia di singoli passaggi sia dell’insieme (per esempio, quali sono le sequenze essenziali del discorso? quale la tesi di fondo sostenuta? quali sono le risorse espressive a cui ricorre chi scrive
    per sostenere la sua opinione?).
  • Commento: qui lo studente esporrà le sue riflessioni sul testo intrecciandole con le conoscenze acquisite nel suo percorso di studio. Sul documento del Miur si legge: “Si potranno prevedere diverse articolazioni come ad esempio la proposizione iniziale della tesi o sviluppo con esposizione finale della stessa […] o la produzione di un commento argomentativo”.

Tema di attualità Prima Prova Maturità 2019: cosa sapere sulla traccia C, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità

Cambia tutto anche per la traccia di tipologia C della Prima Prova di Maturità 2019. Qui gli studenti potranno trovare un testo che tratta di problematiche vicine alle esperienze dei giovani. Non è escluso che vi possa essere anche un breve testo di appoggio che fornisca ulteriori spunti di riflessione. Rispetto al tema classico, questa tipologia C di traccia di Prima Prova per la Maturità 2019, chiede ai maturandi anche di inserire un titolo coerente, fare un commento e mettere un titoletto per ogni paragrafo.

Non perdere anche:

(Fonte immagini Pixabay)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Prima Prova Maturità Maturità