Condividi
Test Medicina 2018: differenza tra posto assegnato, prenotato e in attesa
Condividi su

Test Medicina 2018: differenza tra posto assegnato, prenotato e in attesa

Di Chiara Greco
pubblicato il 29 agosto

Cosa fare quando esce la graduatoria del Test di Medicina 2018? Ecco a voi spiegata in breve la differenza tra posto assegnato, prenotato o in attesa.

Test Medicina 2018: differenza tra posto assegnato, prenotato e in attesa

Test ingresso Medicina 2o18: punteggio e piazzamento in graduatoria

Una volta affrontato il Test d’ingresso per Medicina 2018, il secondo scoglio da superare è la graduatoria: come tutti ormai sappiamo e come viene specificato nel bando del Miur, non è sicuro che venga assegnata la sede inserita come prima scelta, quindi in quel caso potreste trovarvi in attesa o prenotato. Cosa significa e quale differenza c’è tra posto assegnato, prenotato o in attesa? Cosa si deve fare nel momento in cui vi troverete in una di queste situazioni? Noi di ScuolaZoo vi spiegheremo il significato delle tre posizioni che potrete assumere in graduatoria e cosa fare!

Non perdete:

Graduatoria Test di Medicina 2018: cosa fare se il posto è stato assegnato

Nel momento in cui finirete il Test di Medicina 2018, dovete aspettare l’esito della graduatoria. La prima possibilità è che vi troviate di fronte alla dicitura: posto assegnato. Questo significa che siete stati bravi perché siete stati assegnati alla facoltà di prima scelta inserite nella domanda d’ammissione! Complimenti! Aspettate però a gioire: dovete primi immatricolarvi entro i 4 giorni successivi all’uscita della graduatoria, altrimenti verrete esclusi dal concorso.

Con gli scorrimenti di graduatoria, tuttavia, alcuni studenti si ritroveranno assegnati a una facoltà non di prima scelta.  Se vi trovate assegnati, ad esempio alla vostra terza scelta, significa che i posti disponibili nelle prime due sedi sono terminati perché occupati da studenti che hanno ottenuto un voto più alto del vostro (e tutti questi si sono immatricolati nei tempi).

Test di Medicina 2018 graduatoria: cosa fare se il posto è stato prenotato

Se risultate prenotati, la situazione è leggermente differente da quella delle persone assegnate. Se siete prenotati avete ottenuto un posto in una sede indicata da voi tra le preferenze ma non come prima scelta; con gli scorrimenti, tuttavia, avete potenzialmente la possibilità di ottenere un posto in una facoltà da voi preferita.

A questo punto avete due scelte:

  • immatricolarvi entro 4 giorni per il posto prenotato e non tentare lo scorrimento nella graduatoria di vostra prima scelta;
  • aspettare gli scorrimenti e sperare che qualche posto si liberi nelle scelte per voi migliori, tenendo conto che dopo 4 giorni scade la possibilità di immatricolarsi nella sede in cui siete prenotati. In ogni caso, se con lo scorrimento non ci fossero più posti disponibili nella facoltà di prima scelta, risulterete assegnati alla sede in cui in precedenza eravate prenotati e avrete 4 giorni di tempo per decidere se immatricolarvi o rinunciare al posto.

Graduatorie Test di Medicina 2018: cosa fare se risultate in attesa

Come abbiamo visto, per le prime due situazioni la speranza di essere inseriti nella sede da voi preferite è abbastanza probabile. La situazione cambia nel momento in cui vi trovate in attesa:

  • i posti da assegnare e da prenotare sono terminati ma avete ottenuto i 20 punti minimi per entrare in graduatoria;
  • dovete aspettare lo scorrimento delle graduatorie e sperare di capitare in uno dei posti dei rinunciatari.

Test medicina 2018: tutto sulle domande, graduatorie e classifica delle sedi

Se dovete affrontare il test di medicina 2018 e non sapete da dove partire, ecco alcuni link utili per sapere quali sono le domande, come esercitarsi e quali sedi scegliere in base alla classifica del Censis:

(Credits immagini: Pixabay)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Test d'Ingresso Test d'Ingresso