Condividi
Iscrizione Test Medicina 2018: come funzionano le preferenze e quante sono
Condividi su

Iscrizione Test Medicina 2018: come funzionano le preferenze e quante sono

Di Chiara Greco
pubblicato il 04 luglio

Test ingresso 2018: cosa sapere sulle preferenze in fase di iscrizione al test di Medicina, come funzionano, quante esprimerne e come sceglierle per ottenere un posto disponibile nella graduatoria nazionale!

Iscrizione Test Medicina 2018: come funzionano le preferenze e quante sono

Test ingresso Medicina 2018: come indicare le preferenze nell’iscrizione

C’è chi si gode l’estate e chi invece è alle prese con l’iscrizione al Test di Medicina 2018. I posti disponibili per le facoltà a numero chiuso come Medicina e Chirurgia sono stati finalmente comunicati, quindi adesso è il momento di dedicarsi all’indicazione delle preferenze per tutti gli studenti che dovranno affrontare il test d’ingresso il 4 settembre 2018. Come viene specificato nel bando del Miur per l’accesso programmato, le sedi da inserire nelle preferenze sono 3: come scegliere le università in cui si vorrebbe studiare? Quali sono le facoltà di Medicina migliori? Quali gli atenei in cui è più facile entrare in base alla graduatoria? La scelta non è facile nel momento di iscriversi al test di Medicina. Per orientarvi meglio, qui vi spiegheremo come scegliere le sedi e come esprimere le vostre preferenze nella domanda d’iscrizione al Test d’ingresso di Medicina 2018!

Volete sapere quali sono le migliori facoltà in cui studiare Medicina e come iscrivervi? Leggete qui:

Test Medicina 2018 iscrizione: quante sono e come scegliere le preferenze

Per prima cosa vi segnaliamo che le preferenze espresse nella domanda d’iscrizione al test d’ingresso sono irrevocabili, ciò significa che non potete cambiarle una volta conclusa l’iscrizione. Vi consigliamo quindi di fare una scelta ben ragionata. Ecco alcuni criteri secondo cui scegliere le 3 sedi preferite:

  • Posti Disponibili. Un ottimo trucco è quello di scegliere le sedi dove avete più possibilità di entrare per il numero alto di posti disponibili;
  • Distanza. La sede della prima scelta è quella dove dovrete sostenere il test d’ingresso, per questo tenete bene a mente che se la vostra prima opzione si trova a 1000 km da casa vostra, dovete organizzare il viaggio e la permanenza per fare il test.
  • Punteggio minimo per accedere. Ogni facoltà stabilisce un punteggio minimo in cui rientrare per accedere nelle graduatorie di quella sede. Scegliete quelle università in cui il punteggio minimo per accedere sia abbastanza alto così da non avere possibilità di venire esclusi per questo motivo.

Preferenze Test Medicina 2018: come indicarle nell’iscrizione

Una volta valutati tutti i parametri di scelta, vi spiegheremo come esprimere le sedi da voi preferite nella domanda d’iscrizione. Tenete conto che le graduatorie saranno prima di tutto nazionali e poi divise per ogni sede in base a quanti studenti hanno fatto domanda per entrare in ogni facoltà.

  • Prima scelta. È la sede dove andrete a fare il test ed è quella dove preferite andare a studiare in assoluto, quindi valutate bene prima d’inserirla perché nelle graduatorie verrete considerati prima di tutto per questa sede che voi avete messo al primo posto.
  • Seconda Scelta. Questa sede verrà considerata solo nel caso in cui non doveste rientrare nella graduatoria della prima scelta ma siete comunque idonei per la seconda. Quindi vi consigliamo di inserire una città che a voi piace e che comunque non vi andrebbe male se doveste essere ammessi in questa graduatoria.
  • Terza Scelta. Ancora più difficile ma altrettanto possibile è lo scatto in terza scelta. Accade di solito quando avete ottenuto un voto al limite che non vi ha permesso di accedere alle prime due sedi scelte. Vi consigliamo di scegliere una sede in cui sono ammessi tanti ragazzi, così da non venire scartati anche qui.

Test Medicina 2018: tutto sulla prova d’accesso

Il vostro sogno è diventare medico? Ecco cosa sapere per superare il test d’ingresso:

(Credits Immagini: Pixabay)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Test d'Ingresso Test d'Ingresso