Condividi
Scuola e Coronavirus, debiti sospesi per quest’anno: cosa vuol dire e come funzionano i corsi di recupero?
Condividi su

Scuola e Coronavirus, debiti sospesi per quest’anno: cosa vuol dire e come funzionano i corsi di recupero?

Di Chiara Greco
pubblicato il 07 aprile

Nuovo decreto Miur: i debiti scolastici verranno congelati per quest’anno ma tutte le insufficienze dovranno essere recuperate a settembre, anche se si è ammessi al nuovo anno. Cosa significa? Ve lo spieghiamo in questo articolo!

Scuola e Coronavirus, debiti sospesi per quest’anno: cosa vuol dire e come funzionano i corsi di recupero?

Coronavirus, debiti scolastici congelati: cosa significa e come recuperare le insufficienze

Il nuovo decreto del Miur sulla scuola ha fatto chiarezza su diversi punti di domanda che stavano ormai tormentando le giornate di tutti gli studenti. Fortunatamente sono arrivate notizie confortanti, tra cui quella del tutti promossi. In realtà, questo non significa che tutte le insufficienze verranno portate a 6 ma che se non si ha una sufficienza in una materia questa non comporterà la sospensione del giudizio a settembre, quando solitamente venivano programmati tutti gli esami di recupero. Tutte le materie in cui non avete raggiunto la sufficienza dovranno però essere recuperate con dei corsi che partiranno da settembre. In questo articolo vi spiegheremo che cosa s’intende con debiti congelati e cosa succede se concludete l’anno con qualche insufficienza.

Non perdere:

scuola debiti congelati nuovo decreto miur

Scuola, ammissione per tutti: come recuperare i debiti

Il nuovo decreto del Miur è importantissimo perché permette di capire quali sono i possibili scenari dei prossimi mesi di scuola. Tra le decisioni prese dalla Ministra Lucia Azzolina c’è quella della promozione per tutti: in altre parole, ogni alunno verrà ammesso all’anno successivo, anche se ha delle insufficienze in alcune materie. Attenzione, però, perché queste insufficienze non vengono del tutto cancellate e buttate nel dimenticatoio. Infatti, si è più volte ribadito che non verrà dato un 6 politico a tutti, ma ogni studente verrà ammesso con i voti stabiliti in sede di scrutinio. Chi avrà delle insufficienze dovrà recuperarle a settembre, ma non con il classico meccanismo dei debiti, che per quest’anno sarà congelato.

Debiti congelati: cosa significa e come recuperare

Una cosa è chiara: l’anno è salvo ma bisogna comunque non prendere sottogamba la situazione per evitare di trovarsi brutte sorpresine a settembre. I debiti sono congelati quindi, se avete un 4 in una materia, il giudizio non verrà sospeso a settembre, quando solitamente venivate chiamati a fare l’esame di recupero, ma vi sarà comunque chiesto di recuperare tutte le lacune con dei corsi, che verranno attivati per tutte le classi, di ogni ordine e grado. Eventuali mancanze potranno essere recuperate o approfondite all’inizio dell’anno prossimo.

Leggi anche:

(Credits immagini: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Scuola