Condividi
Orale Maturità 2020: come parlare di lockdown e Coronavirus
Condividi su

Orale Maturità 2020: come parlare di lockdown e Coronavirus

Di Chiara Greco
pubblicato il 22 giugno

Il Coronavirus e il lockdown sono i temi più ricorrenti del colloquio orale di Maturità 2020. Che tipo di domande vi possono fare e quali sono i possibili argomenti? Ve ne parliamo in questo articolo!

Orale Maturità 2020: come parlare di lockdown e Coronavirus

Esame orale Maturità 2020: cosa dire sul Coronavirus e sul lockdown

Come hanno raccontato alcuni maturandi, i temi del lockdown e del Coronavirus sono i più ricorrenti all’orale di Maturità 2020. Ci sono stati candidati a cui è stata fatta una domanda relativa al diritto allo studio o al diritto alla salute, altri invece hanno fatto dei collegamenti con alcuni fatti storici o letterari, come la peste raccontata da Manzoni o l’epidemia di spagnola diffusa dopo la Prima Guerra Mondiale. Ma, in generale, come si può parlare del Coronavirus e del lockdown durante il colloquio orale? Vi diamo alcuni suggerimenti in questo articolo!

Non perdere:

coronavirus maturità 2020 cosa dire

Coronavirus alla Maturità 2020: come parlarne all’orale

Dai primi momenti in cui si è definita meglio la struttura di questo orale, la Ministra Azzolina ha espresso la sua volontà di poter incentrare parte del colloquio sul Coronavirus e sul lockdown. Si tratta di un argomento molto familiare a tutti gli studenti e slegato da qualsiasi programma scolastico. Da un lato, quindi, parlarne non dovrebbe essere difficile, visto che vi verrà chiesto di parlare della vostra esperienza e di esprimere le vostre considerazioni sulla situazione degli ultimi mesi. Dall’altro, invece, dovete trovare i collegamenti giusti con alcuni avvenimenti storici accaduti nel passato e ricollegabili al lockdown.

Maturità 2020: che domande vi possono fare sul Coronavirus

Questo fattore dipenderà molto dalla vostra commissione e dall’indirizzo che avete frequentato, ma di base le domande più comuni che sono state fatte sul lockdown e Coronavirus sono queste:

Che tipo di considerazioni personali si possono fare sul Coronavirus?

In generale, se dovessero chiedervi alcune considerazioni personali sul Coronavirus e sul lockdown, vi consigliamo di raccontare la vostra esperienza, spiegare come avete vissuto i mesi di didattica a distanza, quali sensazioni vi hanno colpito di più nel primo periodo di adattamento a questa nuova situazione. Non abbiate paura di esprimere i vostri pensieri e di tirare fuori tutti i timori e le paure a cui avete pensato nelle settimane di lockdown. E da qui provate a fare un discorso generale, legato alla condizione degli studenti durante il periodo di DAD, alle famiglie che hanno dovuto sostenere e supportare i loro figlio ogni giorno e a ciò che è cambiato dalla vita prima dell’epidemia alla vita di oggi.

Leggi anche:

(Credits immagini: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi