Condividi
Orale Maturità 2020: quando finiscono i colloqui, come funziona, punteggio e domande frequenti
Condividi su

Orale Maturità 2020: quando finiscono i colloqui, come funziona, punteggio e domande frequenti

Di Chiara Greco
pubblicato il 17 giugno

Maturità 2020 colloquio orale: scopri la guida completa per capire come cambia l’Esame di Stato e come sarà l’unica prova di quest’anno… il maxi colloquio.

Orale Maturità 2020: quando finiscono i colloqui, come funziona, punteggio e domande frequenti

Maturità 2020: guida completa al (nuovo) colloquio orale

Belli i tempi in cui gioivamo per l’abolizione delle buste all’orale di Maturità 2020… ancora non sapevamo che il colloquio sarebbe stata l’unica prova di questo Esame di Stato e che la sua struttura sarebbe stata in gran parte modificata! Il Coronavirus ha costretto il Miur a rivedere la Maturità ed eccoci: l’Esame di Stato è iniziato e qui trovate tutti i dettagli su come affrontare l’orale.

Non perdere le ultime news sull’orale in diretta con le testimonianze di chi l’ha già sostenuto:

colloquio orale maturità 2020

Date Orali Maturità 2020: quando iniziano?

Solitamente per gli orali di Maturità non esiste una data precisa in cui iniziare. Tutto dipende dal numero di studenti per commissione e da come viene gestita la correzione delle prove. Di solito, gli orali iniziano una settimana dopo la Seconda Prova, ma quest’anno la situazione è completamente diversa. Per questo motivo, gli orali inizieranno nella data precedentemente per la Prima Prova, ossia il 17 giugno 2020 alle ore 8.30.

Quando finiscono gli esami orali?

Non c’è una data di fine, ma considerate che ogni giorno potranno essere interrogate al massimo 5 persone. Tenendo conto delle varie classi e del numero di studenti, è possibile fare un calcolo approssimativo.

Le misure di sicurezza all’esame orale in presenza

Gli Esami saranno svolti nella vostra scuola, ma dovrete attenervi a delle rigide norme di sicurezza. In particolare:

È possibile fare gli esami online?

Solo in alcuni casi specifici. Se vi trovate in luoghi di cura od ospedali, in carcere oppure non potete lasciare il vostro domicilio nel periodo dell’esame, potete inoltrare al dirigente scolastico prima dell’insediamento della commissione o, successivamente, al presidente della commissione d’esame, motivata richiesta di effettuazione del colloquio fuori dalla sede scolastica, presentando tutti i documenti che certificano la vostra impossibilità di andare a scuola. Sarà poi la scuola a provvedere a organizzare l’esame in videoconferenza. Se per questioni gravi non vi fosse possibile sostenere l’esame nella data indicata o entro la fine del calendario degli orali neanche in videoconferenza, potrete sostenere il colloquio nella sessione suppletiva di settembre.

Come funziona l’orale di Maturità 2020?

La struttura iniziale dell’Esame avrebbe dovuto essere la seguente:

  • Trattazione multidisciplinare su un argomento scelto dai professori
  • Discussione relazione sull’alternanza scuola-lavoro
  • Domande di Cittadinanza e Costituzione
  • Correzione prove scritte

Il nuovo colloquio post- Covid per la Maturità 2020, invece sarà la seguente:

  • Discussione elaborato sulle materie d’indirizzo. I professori sceglieranno per ogni studente un argomento relativo alle materie d’indirizzo su cui realizzare un elaborato. La comunicazione dell’argomento deve avvenire entro il 1° giugno, mentre l’elaborato va inviato per posta elettronica entro il 13 giugno. Per gli studenti dei licei musicali e coreutici, la discussione è integrata da una parte performativa individuale, a scelta del candidato, della durata massima di 10 minuti.
  • Analisi di un breve testo di letteratura italiana studiato durante l’anno scolastico e inserito nel documento del 30 maggio: Analisi del testo Maturità 2020: autori, tracce svolte, collegamenti e consigli per l’orale
  • Discussione multidisciplinare a partire da un materiale. La commissione fornirà allo studente un materiale (testo, documento, problema, progetto, esperienza) che questo dovrà analizzare e da cui dovrà affrontare una trattazione multidisciplinare. Per approfondire: Maturità 2020 orale: cosa sono i materiali e come si usano?
  • Relazione alternanza scuola-lavoro. Ogni studente preparerà una breve esposizione sull’esperienza maturata durante le ore di stage lavorativo. La relazione può essere supportata da foto, video o power point. La relazione resta parte integrante del colloquio, come confermato dall’ordinanza del Miur.
  • Domande Cittadinanza e Costituzione. Un commissario a scelta porrà dei quesiti riguardo la Costituzione o di cittadinanza, inclusi quelli sulla sicurezza ambientale, stradale e informatica. Inoltre, anche il Coronavirus rientrerà tra gli argomenti di educazione civica: Maturità 2020, Coronavirus in Cittadinanza e Costituzione: le domande che possono farvi

Durata Colloquio Orale Maturità 2020: quanto dura l’interrogazione?

Il colloquio orale dura generalmente al massimo 60 minuti. 

Quali sono le materie in commissione?

La commissione è composta quest’anno da 6 professori interni e un presidente esterno. Tra i commissari interni, sarà presente sicuramente un/a prof di italiano e uno o due relativi alle materie d’indirizzo. Gli altri 3 sono scelti in base al criterio di equilibrio tra le materie. Tutti i commissari, incluso il presidente, possono farvi domande su tutte le materie per cui hanno l’abilitazione all’insegnamento.

Domande Cittadinanza e Costituzione Maturità 2020: quali argomenti studiare

Anche quest’anno ritorneranno probabilmente le domande di Cittadinanza e Costituzione introdotte per la argomenti di Maturità 2019. I commissari interni potranno farvi delle domande relative al programma svolto in classe su argomenti di Educazione Civica, tra cui:

Relazione alternanza scuola-lavoro all’Orale: come si scrive e cosa sapere

L’alternanza scuola-lavoro avrà un ruolo importante anche per la Maturità 2020. Tutti i maturandi devono presentare la loro esperienza relativa al progetto di alternanza scuola-lavoro attraverso una relazione scritta o una presentazione supportata da file multimediali.

Quanto vale l’Esame orale Maturità 2020

Il colloquio orale, visto che sarà l’unica prova di Maturità, varrà di più dei 20 punti inizialmente previsti. Il nuovo punteggio sarà di massimo 40 punti, mentre i crediti saranno aumentati a 60 (per arrivare comunque a una votazione massima di 100).

Domande frequenti orale Maturità 2020: consigli per affrontare il colloquio orale

Ecco infine anche qualche consiglio per affrontare al meglio il giorno dell’orale e concludere in bellezza l’Esame di Maturità!

  • Cosa fare la mattina dell’orale? Una bella colazione energica vi aiuterà!
  • Cosa indossare? Scegliete un outfit semplice e composto! Meglio evitare top, scollature profonde (per le ragazze), bermuda (per i ragazzi), canottiere e ciabatte.
  • A che ora presentarsi a scuola? È necessario arrivare con 15 minuti di anticipo. Appena finito l’esame, invece, dovrete uscire dall’edificio.
  • Come gestire l’ansia? Cercate di scaricarla parlando con un amico, familiare o ascoltando musica che vi trasmetta energia positiva.
  • Posso essere accompagnato o vado da solo? È possibile portare una persona con sé. Questa deve indossare obbligatoriamente la mascherina e rispettare i 2m di distanziamento sociale da te, dai professori e dal personale scolastico.

Colloquio Maturità 2020: come prepararsi con materie e simulazioni

Affrontare il colloquio orale non è una passeggiata né tantomeno un dramma. Ecco come prepararsi al meglio.

  • Preparate una tabella di marcia: avere un programma per lo studio diviso in giorni per il ripasso dell’esame è fondamentale. In questo modo, potrete suddividervi equamente lo studio ed essere sicuri di non scordarvi niente.
  • Usate schemi, mappe concettuali e riassunti preparati durante l’anno per ripassare.
  • Preparatevi su tutte le materie insegnate dai commissari interni e dal presidente, così da non arrivare impreparati all’esame, essendovi scordati di ripassare uno dei programmi. Il presidente può o non può intervenire, ma è bene sapere quale materia insegna per evitare figuracce!
  • Svolgete delle simulazioni dell’orale con un compagno (magari in videochiamata) per il ripasso finale. Un’idea funzionale è quella di fare il ripasso finale insieme a un compagno di classe con il quale sapete che potete studiare bene, scambiandosi domande e dubbi e simulando una sorta di orale.
  • Non morite sui libri! Stabilitevi degli orari e trovate dei momenti per rilassarvi e riposarvi. Il rischio è di arrivare completamente stanchissimi e non concentrati all’esame a causa del troppo studio e delle tensione! Se riuscite, non studiate il giorno prima dell’esame. Se invece, come sempre accade, vi ritroverete con gli ultimi programmi da visionare, programmate almeno di lasciarvi la serata libera.
  • Mangiate bene: il cibo aiuta molto anche nella concentrazione e nell’arrivare all’esame con le giuste energie! Prediligete frutta e verdura, cibi ricchi di magnesio, snack salutari e leggeri e non esagerate con tè e caffè (meglio le tisane per rilassarsi). Evitate le sbornie: non vorrete arrivare all’esame orale con le occhiaie e i sintomi di un hangover!

(Credits Immagini: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi