Condividi
Perché iscriversi al CAT: 10 motivi per fare la scuola per geometri
Condividi su

Perché iscriversi al CAT: 10 motivi per fare la scuola per geometri

Di Alice Giusti
pubblicato il 12 novembre

Se sei alle prese con l’orientamento di terza media e hai ancora alcuni dubbi, scopri quali vantaggi ti offre questo indirizzo di studio superiore.

Perché iscriversi al CAT: 10 motivi per fare la scuola per geometri

C’è chi nasce con la passione per la scrittura e la lettura, chi invece preferisce occuparsi della salute delle altre persone o degli animali e chi è interessato a conoscere approfonditamente la legge per poter aiutare il suo prossimo. Nella scelta del proprio percorso di studi le propensioni e le attitudini personali sono ovviamente importanti, ma spesso non bastano per avere le idee chiare.

Sappiamo per esempio che i geometri si occupano di molti ambiti che richiedono competenze differenti (scientifiche, naturalmente, ma anche legislative), ma quali sono i vantaggi e i motivi per cui ci si dovrebbe iscrivere al CAT, la scuola per geometri? Vediamone insieme 10.

cat

CAT: perché è la scuola che fa per te, in 10 motivi

  1. Mai un attimo di noia. Come dicevamo poco sopra, durante i cinque anni di CAT vi ritroverete a studiare materie tra le più varie, e se siete persone che si annoiano subito questo è senz’altro un ottimo stimolo.
  2. Libertà di scelta lavorativa. Va da sé che questo eclettismo si rifletterà anche nel momento in cui debutterete nel mondo del lavoro: potrete puntare su tante posizioni differenti, e vi ritroverete a fare cose sempre varie.
  3. Subito in pista. Corollario non indifferente al punto precedente. Rispetto a molte altre professioni, anche simili, passerà davvero poco tempo da quando finirete la scuola a quando inizierete a lavorare.
  4. Facilità di impiego. Bello studiare lettere e filosofia, ma al giorno d’oggi purtroppo questi percorsi non sono così richiesti. Invece di geometri c’è sempre bisogno, perché sono impiegati in progetti che vanno dalla ristrutturazione di una casa all’estimo di un immobile in tribunale, passando per la certificazione energetica.
  5. Tutti vi chiamano. I geometri sono una figura professionale molto ricercata e tanti posti sono ancora vacanti. Ciò vuol dire che c’è molto spazio, con una richiesta da parte del mondo del lavoro superiore all’effettiva offerta.
  6. Soldi, soldi, soldi. Forse ci accuserete di essere volgari, ma si studia anche per lavorare e si lavora per ricevere uno stipendio. Vi possiamo garantire che quello di un geometra, una volta avviata la propria attività, è tutt’altro che basso e vi permetterà di prendervi delle belle soddisfazioni.
  7. Anima Green. Oggi il geometra si occupa non soltanto di costruzioni nuove ma anche e soprattutto di riqualificazione dell’ambiente, con materiali funzionali al risparmio energetico o con consumi a costo zero. L’ideale per chi ci tiene all’ambiente.
  8. Costruirsi casa. È vero, non è più l’ambito principale del geometra, ma volete mettere la soddisfazione derivante dal vedere realizzato, sotto la propria direzione, il progetto accuratamente studiato della propria casa?
  9. Un aiuto per gli altri. All’inizio parlavamo di medici e veterinari, ma anche il geometra ha un cuore nobile e si occupa degli altri. Per esempio, essendo responsabile della messa in sicurezza in caso di opere idrogeologiche e geomorfologiche, dove i rischi sono alti.
  10. Dentro o fuori? Ci sono persone che amano stare in ufficio e avere una certa quotidianità con i propri colleghi, mentre altre preferiscono viaggiare o comunque lavorare all’aria aperto in posti differenti. Un geometra può scegliere come gestire il proprio tempo, persino durante lo stesso progetto.

Per approfondire:

Leggi anche:

(Foto Credits: Pixabay)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in Orientamento Scolastico Orientamento