Condividi
Test medicina 2018 graduatoria: come funziona e cosa sapere sugli scorrimenti
Condividi su

Test medicina 2018 graduatoria: come funziona e cosa sapere sugli scorrimenti

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 02 ottobre

Test Ingresso 2018: non sapete come funziona la graduatoria del Test di Medicina 2018 ora che è online? Ecco tutte le informazioni sul punteggio minimo, scorrimenti e cosa fare se siete assegnati, prenotati o in attesa.

Test medicina 2018 graduatoria: come funziona e cosa sapere sugli scorrimenti

Test Medicina 2018: come funziona la graduatoria?

Il test di Medicina 2018 spaventa tutti, ma forse mai quanto l’uscita della graduatoria: da stamattina, 2 ottobre, è possibile scoprire sul sito Universitaly se si è entrati a Medicina oppure no. Cosa fare adesso se si è assegnati, prenotati o in attesa? Qual è il punteggio minimo per entrare in attesa degli scorrimenti? Non perdete il nostro live con tutti gli aggiornamenti e le info per immatricolarsi:

posti disponibili sono pochi rispetto al numero di candidati, quindi  se non ce l’avete fatta state tranquilli: il bando del Miur prevede gli scorrimenti, ossia si andrà avanti ad aggiornare la graduatoria (c’è sempre qualcuno che rinuncia o non si immatricola) finché tutti i posti disponibili saranno assegnati. Non sapete ancora come funziona la graduatoria del Test di Medicina 2018 e quando si terranno gli scorrimenti? Non perdere la nostra guida!

Graduatoria test Medicina 2018: dove trovare i punteggi

Una volta pubblicata la graduatoria nazionale del test di Medicina 2018 ogni candidato, accedendo alla sua area personale su Universitaly con le proprie credenziali, potrà vedere quale punteggio ha fatto alla prova d’ammissione e se è abbastanza alto per ottenere uno dei posti disponibili.
I risultati della graduatoria 
tengono anche conto delle preferenze che avete segnato durante l’iscrizione al test di Medicina 2018. In base al vostro punteggio al test d’ingresso potreste infatti trovarvi in uno dei seguenti casi:

  • Assegnati: avete ottenuto uno dei posti disponibili nella vostra prima scelta! Avete 4 giorni di tempo per immatricolarvi in quell’ateneo scaduti i quali perdete il posto e venite esclusi definitivamente dalla graduatoria di Medicina.
  • Prenotati: avete ottenuto un posto in una delle Università italiane da voi indicate tra le preferenze e avete 4 giorni di tempo per immatricolarvi. Se non vi iscrivete non venite esclusi dalla graduatoria, ma potete attendere gli altri scorrimenti sempre che, entro 5 giorni dalla pubblicazione dei risultati del test confermiate l’ interesse all’immatricolazione.
  • In attesa: non avete ottenuto nessuno dei posti disponibili in nessuna delle Università tra le vostre preferenze. Tuttavia avete comunque raggiunto il punteggio minimo per entrare in graduatoria, non vi resta che attendere gli scorrimenti.

Per approfondire, non perdere:

Test Medicina: come si calcola il punteggio della graduatoria?

Come vi abbiamo spiegato la graduatoria di Medicina 2018 riporterà in ordine decrescente (dal più alto al più basso) i risultati di tutti i candidati che hanno sostenuto la prova d’ammissione nazionale.
Ecco i criteri di valutazione stabiliti nel bando del MIUR su come si calcola il punteggio del test di Medicina 2018 a seconda della risposta data ai quesiti:

  • risposta esatta: +1,5 punti
  • risposta errata: – 0,4 punti
  • risposta mancante: 0

Il punteggio massimo che si può fare al test d’ingresso è uguale a 90: in questo caso avrete risposto correttamente a tutte e 60 le domande della prova d’ammissione. Per i quesiti sbagliati è invece prevista una penalità che incide negativamente sul vostro punteggio del test di Medicina 2018.

Graduatoria test Medicina: punteggio minimo e cosa succede in caso di parità 

Nel bando di Medicina 2018 il MIUR ha stabilito che per entrare in graduatoria bisogna totalizzare al test d’ingresso un punteggio minimo pari a 20. Nel caso in cui il punteggio della prova d’ammissione sia inferiore si è automaticamente esclusi dalla graduatoria di Medicina 2018 e, di conseguenza, dal corso di laurea.
Il punteggio minimo per entrare a Medicina invece varia ogni anno ed è pari al risultato dell’ultimo candidato che si può iscrivere secondo la graduatoria unica definitiva.
Nel caso in cui due aspiranti matricole abbiano fatto lo stesso punteggio al test d’ammissione di Medicina 2018, in che ordine vengono assegnati i posti disponibili?
Il MIUR nel bando del test 2018 chiarisce come si calcola la graduatoria in caso di parità.  Nella classifica prevale, sempre in ordine decrescente, il punteggio ottenuto nei quesiti degli argomenti:

  • ragionamento logico
  • cultura generale
  • biologia
  • chimica
  • fisica e matematica

Per approfondire:

Chiusura graduatoria medicina: quando è l’ultimo lo scorrimento?

Se il vostro risultato supera il punteggio minimo, ma non è abbastanza alto da permettervi l’iscrizione a Medicina, non demordete: c’è lo scorrimento della graduatoria di Medicina.
Infatti, fino a quando il numero di immatricolazioni coprirà tutti i posti disponibili secondo il bando del MIUR, la graduatoria nazionale non è definitiva.
Di solito la classifica dei punteggi del test di Medicina subisce più scorrimenti: alcune matricole potrebbero aver cambiato idea, optato per un’altra facoltà o ancora non avere la possibilità di studiare in un ateneo lontano da casa.
La fine degli scorrimenti della graduatoria viene stabilita con un decreto ministeriale che indica anche la data entro cui i candidati che sono in posizione utile per aggiudicarsi uno dei posti disponibili a Medicina per l’a.a. 2018/2019 devono immatricolarsi.

Non perdere anche:

Test ingresso Medicina 2018: quando esce la graduatoria nazionale

Siete tra coloro che devono sostenere il test di Medicina 2018? Allora sicuramente vorrete già sapere quando esce la graduatoria, ovvero la data in cui scoprirete se siete delle matricole di Medicina oppure no.
Secondo il calendario dei test d’ingresso nazionali la prova d’ammissione si svolgerà martedì 4 settembre 2018, mentre il bando di Medicina specifica che il Miur pubblicherà la graduatoria nazionale del Test di Medicina il 2 ottobre 2018.

Test Medicina 2018: tutto sul test d’ingresso

Per entrare a Medicina e Chirurgia è necessario prepararsi bene! Ecco cosa studiare e cosa sapere sul test per ottenere un posto disponibile:

(Crediti immagini: Pixabay)

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in News Test d'Ingresso Test d'Ingresso