Condividi
#Smontati, Giornata contro il bullismo: gli stalker
Condividi su

#Smontati, Giornata contro il bullismo: gli stalker

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 05 febbraio

Tipi di bullo a scuola, gli stalker: l’identikit per individuarli e come far sì che vengano smontati.

#Smontati, Giornata contro il bullismo: gli stalker

Giornata contro il bullismo: stalker #smontati

Il 7 febbraio 2019 è la Giornata Nazionale contro il Bullismo e per contribuire alla causa noi di ScuolaZoo abbiamo deciso di presentarvi i vari tipi di bullo presenti a scuola con le relative istruzioni per smontarli.
Il bullismo ed il cyberbullismo sono fenomeni sempre più diffusi nelle scuole di ogni ordine e grado, con conseguenze negative sia per il clima negli istituti che sull’umore ed il comportamento di chi ne è vittima. Abbiamo a cuore i nostri studenti e siamo convinti che ognuno debba metterci del suo per dire STOP al bullismo. In questo articolo vi parliamo degli stalker, uno dei tipi di bullo che potreste incontrare. Siete curiosi di scoprire come li abbiamo smontati? Non vi resta che continuare a leggere.

Tipi di bullo: identikit dello stalker

La prima cosa da fare per smontare gli stalker è saperli riconoscere. Ciascun tipo di bullo infatti ha delle caratteristiche che lo distinguono dagli altri e vi permettono di individuarli, ma quali sono quelle degli stalker? Per farne un identikit dobbiamo analizzare diversi elementi. Innanzitutto lo stalker bullizza le sue vittime da solo, raramente agisce insieme ad altri bulli formando un “branco”. L’azione di bullismo tipica dello stalker è quella di seguire la vittima: non si parla solo di pedinamenti fisici, ma anche minacce o attenzioni indesiderate che potrebbero far sentire a disagio la persona a cui sono rivolte. Gli stalker infatti sviluppano una specie di ossessione nei confronti di chi bullizza, ma non sempre si rendono conto di esagerare arrivando addirittura a spaventare l’altro a furia di stargli addosso.

Bullismo a scuola: come smontare gli stalker

Ora che ne abbiamo fatto l’identikit gli stalker possono finalmente essere #smontati! Nel difendersi dagli atti di bullismo la cosa importante è trovare il mezzo più adatto per proteggersi senza ferire a propria volta il bullo né abbassandosi al suo livello. Nel caso degli stalker affrontarli è la soluzione migliore, ma mai da soli. Fatevi accompagnare da un gruppo di amici e dite con gentilezza allo stalker che le sue attenzioni eccessive vi mettono a disagio. Del resto non è detto che abbiano avuto quel comportamento con l’intenzione di ferirvi: non è raro che lo stalker segua qualcuno perché si è preso una cotta per la propria vittima o vorrebbe semplicemente averla come amica. Molti di loro sono semplicemente ragazzi troppo timidi ed insicuri per parlarvi o fare la prima mossa che tentano di avere un stabilire in contatto in altri modi.
Se conoscete qualcuno che è vittima di stalking, si sente oppresso dal suo bullo e ha paura che possa attaccarlo non appena si trova da solo, suggeritegli di parlarne con i professori ed i genitori per risolvere la situazione prima che sia troppo tardi.

#Smontati: tutti i tipi di bulli a scuola

Nei corridoi della scuola non si aggirano solo gli stalker, ma anche altri tipi di bullo. Volete sapere come riconoscerli e quali istruzioni seguire per far sì che vengano tutti #smontati? Allora leggete:

(Crediti Immagini: copertina, You – Netflix ; interna, 13ReasonWhy – Netflix)

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in News Scuola