Condividi
#Smontati, Giornata contro il bullismo: gli hater
Condividi su

#Smontati, Giornata contro il bullismo: gli hater

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 05 febbraio

#Smontati, come affrontare gli haters? Tutte le caratteristiche per riconoscerli e come smontare questo tipo di bulli.

#Smontati, Giornata contro il bullismo: gli hater

Giornata contro il bullismo, gli hater: riconoscili e #smontali

Aspettando la Giornata Nazionale contro il Bullismo di giovedì 7 Febbraio noi di ScuolaZoo continuiamo la nostra analisi dei tipi di bullo presenti a scuola. Purtroppo nell’ambiente scolastico gli episodi di bullismo e cyberbullismo sono tutt’altro che rari, e costituiscono delle serie minacce per il benessere degli studenti. Il primo passo per evitare che si verifichino è riconoscere i bulli e smontarli (ovviamente senza abbassarsi al loro livello). Oggi vi parleremo di un particolare tipo di bulli: gli hater. Vi è mai capitato di esserne vittima o di conoscerne uno? Leggete il nostro identikit per scoprire chi sono e come smontarli.

Bullismo a scuola, chi sono gli hater? Identikit

Per smontare gli hater bisogna prima identificarli: ogni tipo di bulli ha infatti le proprie caratteristiche ed agisce in modi diversi. Con il nostro identikit per riconoscere gli hater non ve ne sfuggirà nemmeno uno.
La rete è il regno dell’hater: questo tipo di bullo che agisce solo ed esclusivamente tramite internet, quindi con il cyberbullismo ed i social sono i suoi siti preferiti. La sua arma principale è la tastiera dello smartphone o del computer che usa per scrivere commenti e messaggi minacciosi o denigratori da inviare alle vittime per bullizzarle.
Un’altra delle caratteristiche tipi che dell’hater è che agisce in solitaria. Questo è dovuto al fatto che, molto spesso, è isolato anche nella realtà, il che spiega il motivo per cui bullizza gli altri: è invidioso delle sue vittime. Sul web riesce si crea un’identità parallela, a volte infatti sfrutta l’anonimato o profili falsi per non farsi riconoscere e sfogare indisturbato le sue frustrazioni contro le persone che decide di bullizzare, senza però rendersi conto di quanto le sue parole possano ferire chi sta dall’altra parte dello schermo.

Tipi di bullo hater: istruzioni per smontarli

Ora che vi è chiaro che tipo di bulli sono gli hater scopriamo come smontarli. Se venite attaccati con un messaggio o un commento, per quanto la tentazione sia forte, non rispondete: l’indifferenza è un’arma potentissima contro gli hater. Dando attenzioni al bullo aumentereste la sua autostima spingendolo a continuare a darvi fastidio, mentre insultandolo a vostra volta vi abbassereste al livello del bullo.
Se questo rimedio contro non dovesse bastare, non esitate a segnalare i messaggi diffamatori con le apposite procedure e a bloccare il profilo dell’hater, in modo tale che non sia più in grado di contattarvi né di bullizzarvi.
Ricordatevi che senza giga o wi-fi l’hater non è altro che un ragazzo solo. Voilà: gli hater sono appena stati #smontati!

Bullismo: tutti i tipi di bullo smontati

L’ hater è solo uno dei tanti tipi di bulli che potreste incontrare nella vostra scuola. Volete scoprire chi sono gli altri e soprattutto come smontarli? Allora non perdetevi anche:

(Crediti Immagini: copertina, Gossip Girl – CW ; interna, 13ReasonWhy – Netflix)

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in News Scuola