Condividi
Maturità 2020, Simulazioni di Seconda Prova: le dichiarazioni del Ministro Fioramonti
Condividi su

Maturità 2020, Simulazioni di Seconda Prova: le dichiarazioni del Ministro Fioramonti

Di Alice Giusti
pubblicato il 03 dicembre

Seconda Prova 2020: le simulazioni nazionali dello scritto d’Esame di Stato potrebbero tornare e il Miur ci svela quando renderà nota la decisione e le eventuali date.

Maturità 2020, Simulazioni di Seconda Prova: le dichiarazioni del Ministro Fioramonti

Simulazioni Maturità 2020: solo per la Seconda Prova, l’annuncio del Miur

Tornano (forse) anche le simulazioni nazionali di Maturità 2020: ad annunciarlo è il Ministro Fioramonti nell’intervista rilasciata a ScuolaZoo. Oltre ad aver confermato tutte le novità della Maturità già annunciate nei giorni scorsi – dalle Invalsi requisito d’ammissione all’addio alle buste – ci ha dato anche qualche news sulle prove fac simile dell’Esame di Stato. Lo scorso anno, infatti, il Miur introdusse delle simulazioni a livello nazionale, sia per la Prima che per la Seconda Prova, in maniera che i maturandi potessero esercitarsi e familiarizzare con i nuovi scritti introdotti con la Riforma dell’Esame di Maturità. La domanda che sorge spontanea quindi è: ci saranno anche quest’anno? La risposta del Ministro Fioramonti fa ben sperare, quantomeno per la Seconda Prova. «Sulle simulazioni stiamo riflettendo. Se le proporremo saranno per accompagnare gli studenti nella preparazione per la seconda prova», ha detto.

simulazioni-maturità-2020

Quando si terranno le simulazioni di Maturità 2020?

Dalle parole del Ministro capiamo due cose: che non c’è ancora una decisione definitiva in proposito e che sicuramente non ci saranno simulazioni per la Prima Prova (nonostante l’introduzione della traccia storica nella tipologia B), ma solo di Seconda Prova. Tuttavia, Fioramonti ci ha spiegato quando ne sapremo di più: «In questo caso [cioè se reintrodurremo le simulazioni] il calendario sarà definito subito dopo la comunicazione delle materie del secondo scritto». Questo vuol dire che quando usciranno le materie di Seconda Prova – tendenzialmente a gennaio 2020 – sapremo anche se ci saranno delle date (presumibilmente due) di simulazione di Maturità.

Qui trovate le simulazioni dello scorso anno:

Cosa succede se non ci saranno simulazioni di Seconda Prova 2020?

E se il Miur decidesse di non fare le simulazioni? In questo caso, si terranno le tradizionali simulazioni svolte in classe e organizzate dai professori della vostra classe.

Novità Maturità 2020: le conferme del Miur

Per quanto riguarda le altre novità introdotte dal Miur, il Ministro ci ha confermato che:

  • il tema storico sarà una delle tre tracce di tipo B in Prima Prova
  • le Invalsi saranno obbligatorie, ma il voto non conterà al fine dell’esame
  • l’alternanza scuola lavoro sarà obbligatoria per l’ammissione alla Maturità
  • non ci saranno più le buste, ma resteranno i materiali scelti dalla commissione per la trattazione di un argomento multidisciplinare (niente ritorno della tesina quindi).

(Foto Credits: Pexels)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità