Condividi
Maturità 2020: perché dobbiamo aspettare ancora per conoscere tutti i cambiamenti
Condividi su

Maturità 2020: perché dobbiamo aspettare ancora per conoscere tutti i cambiamenti

Di Alice Giusti
pubblicato il 30 marzo

I maturandi hanno bisogno di risposte sulla Maturità 2020 e la Ministra Azzolina ha spiegato perché bisogna attendere ancora un po’ per avere delle risposte definitive.

Maturità 2020: perché dobbiamo aspettare ancora per conoscere tutti i cambiamenti

Esame di Maturità 2020: i maturandi attendono risposte dal Miur

I maturandi stanno iniziando (giustamente) a essere impazienti: come sarà questa Maturità 2020, stravolta come il resto dal Coronavirus? Allo stress di dover stare rinchiusi in casa, di trovarsi nel bel mezzo di una pandemia, di doversi abituare a fare lezioni a distanza con tutte le difficoltà che comporta, di sapere che l’Esame di Stato si sta avvicinando, si aggiunge quello di non avere idea, a tre mesi di distanza, di come dovranno affrontare le prove scritte e l’orale per ottenere il diploma. L’unica certezza è che ci saranno solo i commissari interni, ma ancora non si sa niente su eventuali modifiche a date, criteri di ammissione, svolgimento Prima e Seconda Prova e colloquio. La Ministra Azzolina, nella diretta di ieri sul suo canale Facebook, ha detto che le risposte che i maturandi attendono arriveranno a breve, ma che c’è ancora da aspettare. Qual è il motivo?

Non perdere:

Quando saranno annunciati i cambiamenti alla Maturità 2020? «Bisogna trovare un veicolo normativo»

«So benissimo che attendete risposte sull’Esame di Stato», ha dichiarato la Ministra nella diretta di ieri sulla sua pagina Facebook. «Vi abbiamo detto che ci stiamo lavorando e che a breve avrete tutte le risposte che state attendendo». Il Miur sta lavorando a varie ipotesi, ma per poter formalizzare i cambiamenti ha «bisogno di un veicolo normativo che ci permetta di modificare il decreto legislativo 62/2017». Di base, quindi, il problema è legato alla legge: il decreto legislativo 62/2017, infatti, detta i principi per la valutazione e certificazione delle competenze per ogni ciclo di studio, e ovviamente per modificarlo ci vorrebbe un altro decreto legislativo o un decreto legge (il secondo può essere emanato in casi di urgenza), ma ovviamente ci vuole una valutazione vista la situazione complessa.

Inoltre, sarà importante anche capire quando potremo tornare in classe (e soprattutto se potremo tornare in classe) per definire sia i criteri di ammissione che le date dell’Esame di Maturità.

Per approfondire:

(Foto Credits: Lucia Azzolina Facebook Page)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità