Condividi
Test Medicina 2018, ricorso: 500 posti disponibili in meno?
Condividi su

Test Medicina 2018, ricorso: 500 posti disponibili in meno?

Di Selena
pubblicato il 29 agosto

Oltre 500 posti non sono stati assegnati al test ingresso di medicina: cosa succederà quest’anno? Il MIUR deve fare chiarezza su richiesta del TAR e si teme per una diminuzione dei posti disponibili per quest’anno.

Test Medicina 2018, ricorso: 500 posti disponibili in meno?

Test Medicina 2018: 500 posti da assegnare dopo il ricorso del test d’ingresso 2017

Aggiornamento 18 settembre 2018. Sono online i risultati del Miur ed ecco cosa sapere sul punteggio minimo:

Il Test Medicina 2018 sta terrorizzando come un film dell’orrore i tantissimi aspiranti medici che oggi  4 settembre 2018, si sono confrontati con il test d’ingresso 2018 a numero chiuso. I posti disponibili per entrare nel corso di laurea di Medicina e Chirurgia non sono pochi, ma non sufficienti per tutti i candidati, quindi è normale essere spaventati all’idea di domande e risposte al test di medicina 2018. Noi di ScuolaZoo tuttavia non vi abbandoniamo e seguiremo con voi tutti gli aggiornamenti live sulla prova e le ultime news dal Miur su soluzioni, graduatoria e fasi successive al test:

ora si è stesa un’ombra minacciosa che sembra mettere a rischio cinquecento posti. Tutto si ricollega ad un ricorso fatto l’anno scorso al Test Medicina che ora, con un provvedimento del Tar del Lazio del 21 agosto 2018, deve essere chiarito. Il MIUR infatti dovrà fare chiarezza sul numero di posti banditi per l’accesso ai corsi di laurea in Medicina.

Non perdere anche:

ricorso-test-medicina-2018-posti-disponibili-non-assegnati (1)

Posti disponibili Test Medicina 2018 non assegnati: perché?

I giudici hanno infatti chiesto al MIUR di spiegare il motivo per cui ha deciso di non riassegnare dei posti dedicati inizialmente ai cittadini extra UE ma rimasti liberi per mancanza di candidati extracomunitari. Nello specifico, sono 500 i posti disponibili extra-UE rimasti vacanti: gli studenti italiani (o provenienti dall’Unione Europea) che non sono riusciti a entrare a Medicina con il test d’ingresso 2017 hanno chiesto di potere usufruire di questi posti non assegnati, ma il Miur ha negato questa possibilità. Portata la questione in tribunale, grazie al ricorso, il TAR ha adesso chiesto al Ministero di dare spiegazioni in merito.

La paura degli studenti è però che questi 500 posti vengano assegnati a studenti che hanno eseguito il test di ingresso a Medicina gli anni scorsi, andando così a ridurre le possibilità di accesso agli studenti che affronteranno il Test di Medicina nel 2018. In realtà, la cosa più probabile è che il MIUR decida di sbloccare i posti rimasti liberi senza andare ad intaccare il numero di posti disponibili per il Test di Medicina 2018.

Ricorso, 500 posti non assegnati al Test di Medicina: il MIUR deve delle spiegazioni

Il fronte di “lotta” degli avvocati è però molto più ampio perchè si parla di altri 1757 posti che il MIUR non avrebbe aggiunto al bando nonostante gli atenei abbiamo affermato di poter accogliere tutti questi studenti “aggiuntivi”. Così il TAR ha chiesto al MIUR delle spiegazioni su questa chiusura e sugli svariati vizi di logica e di struttura del test ingresso a Medicina. Pare infatti che, solo in Sicilia ad esempio, l’anno scorso siano stati assegnati solo 717 posti su 898 disponibili, proibendo agli studenti, comunque meritevoli, di studiare senza alcuna apparente ragione.

Test Medicina 2018: tutto sul test d’ingresso

Per entrare a Medicina e Chirurgia è necessario prepararsi bene! Ecco cosa studiare e cosa sapere sul test per ottenere un posto disponibile:

(Fonte Immagini Pixabay)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Test d'Ingresso Test d'Ingresso